21 novembre 2015 redazione@ciociaria24.net

” Acqua come Aria ” se ne discuterà in un interessante Convegno a Veroli

Sarà sicuramente un convegno interessante quello che si svolgerà giovedì prossimo 26 novembre, presso la Galleria “La Catena” di Veroli, durante il quale si parlerà sulle scomode verità del gestore del servizio idrico Acea.  Il titolo  del convegno:  “Acqua come Aria” la dice lunga  sulla gestione in questi ultimi anni di Acea che francamente ha sollevato molte perplessità, in fatto di prezzi applicati e di tariffe  o voci aggiunte in bolletta che confondono gli utenti sui canoni di contratto. Ma soprattutto perchè l’acqua, essendo un bene di prima necessità assoluta ed elemento vitale per il genere umano, non dovrebbe essere mercificata, così come l’aria che respiriamo. Ma c’è una nota lieta per quanto concerne coloro che assisteranno al convegno, perché l’evento avrà in più una mostra di pittori, scultori e fotografi locali e al cui interno sarà allestito uno spazio interattivo. “La Vasca” , dove gli invitati al convegno potranno divertirsi a tirare fuori il loro lato giocoso. Nel convegno parlato invece ci sarà un dibattito, come dicevamo, che tratterà la situazione dell’acqua pubblica in Italia, che è diventata più costosa del vino faceva osservare qualcuno tempo fa. Quel qualcuno ha pienamente ragione a fare una considerazione simile, visto che durante il dibattito si affronterà la questione acqua pubblica Italiana e si discuterà della legge regionale n° 5 che non è mai apparsa chiara a nessuno, tranne agli addetti ai lavori. Si stabilirà soprattutto lo stato in merito alla gestione di Acea, che molti comuni vorrebbero, anzi, dovrebbero mettere alla porta e gestire la rete idrica per conto proprio. All’interessante dibattito parteciperanno: l’On. Luca Frusone, il consigliere regionale David Porrello e il responsabile provinciale del Forum Italiano dei movimenti per l’acqua Severio Lutrario.

G.F.

Menu