Arpino: la scrittrice Dacia Maraini e la poesia “a Giulia” gli verrà conferita la cittadinanza onoraria

Ad Arpino, in una giornata intensa di avvenimenti, il 5 luglio 2014 s’inaugura la poesia di Dacia Maraini dedicata a Giulia Carnevale, una nuova pagina del Libro di Pietra di Arpino – seguirà il Conferimento della Cittadinanza Onoraria della Città di Arpino alla scrittrice e l’esecuzione dell’opera teatrale Per Giulia, scritta dalla Maraini nel 2010. Sabato 5 luglio 2014 ad Arpino, alle ore 18,00 in Via Marco Tullio Tirone, alla presenza dei familiari, delle massime autorità provinciali e dei rappresentanti della città dell’Aquila e della Regione Abruzzo, s’inaugura, incisa su lastre di pietra, la poesia “a Giulia”, che la scrittrice Dacia Maraini ha dedicato a Giulia Carnevale. Sarà presente l’autrice.La celebre scrittrice che già nel 2010 aveva dedicato a Giulia Carnevale, la giovane studentessa arpinate tragicamente scomparsa nel terremoto dell’Aquila, una importante piece teatrale, ha voluto ancora donare a Giulia un’ode di suggestiva e commovente bellezza che, incisa nella pietra, andrà a costituire una importante pagina del famoso Libro di Pietra di Arpino. Iniziativa, questa, progettata dal Sen. Massimo Struffi e diretta per anni dallo scrittore Giuseppe Bonaviri che ha raccolto versi di importanti poeti provenienti da diverse nazioni, supportata dall’Accademia Svedese e che ha dato vita ad un percorso di promozione dei linguaggi poetici unico in Europa e nel mondo. Proprio in questo percorso s’inseriscono i versi della Maraini a dar vita ad uno straordinario luogo del pensiero. Infatti, collocate in un angolo caratteristico all’ingresso nord della città di Arpino, le pietre incise con i versi della poetessa saranno visibili in uno spazio adeguatamente predisposto. In quel luogo suggestivo sarà possibile sostare ed approfondire il senso ed il significato di versi che fanno rivivere la leggiadria della giovane Giulia che è nel cuore dell’intera comunità arpinate e lì resterà per sempre, quale immagine di un suo fantastico ritorno. Alla manifestazione d’inaugurazione della pagina della Maraini saranno presenti Angela e Giulio Carnevale, genitori di Giulia, la scrittrice e poetessa Dacia Maraini, il Sindaco della Città di Arpino Avv. Renato Rea, il Commissario della Provincia di Frosinone Giuseppe Patrizi, il Sindaco dell’Aquila e dei rappresentanti della Regione Abruzzo anche loro invitati. La giornata prevede inoltre: alle ore 20,30 presso il Palazzo Boncompagni lo svolgimento di una conferenza sul Teatro NO (Giappone), seguirà il conferimento della Cittadinanza Onoraria di Arpino a Dacia Maraini, alle ore 21,15 in Piazza Municipio concluderà la serata la rappresentazione teatrale “Per Giulia”, per la regia della stessa autrice.  La mamma di Giulia, Angela Bove, manifesta la propria meraviglia e incredulità per come Giulia sia ancora ricordata, con queste opere letterarie e teatrali, a distanza di 5 anni dal sisma aquilano che ha portato con sé la nostra concittadina Giulia. “Il ricordo di Giulia, con poesie, libri e teatro non fa altro che far rimanere ancora con noi una ragazza che prematuramente è volata in cielo in quella notte polverosa e umida di primavera. Con tali opere Giulia è ancora presente nei nostri pensieri e nella nostra vita quotidiana, condividendo in pieno il fatto che i morti vivono sempre con noi e nella nostra vita quotidiana alla stessa stregua della teoria del teatro NO giapponese. Grazie Dacia, grazie Sindaco di Arpino e grazie a tutti coloro che con opere e pensieri fanno si che Giulia viva ancora tra di noi.”L’evento, organizzato dalla Città di Arpino con la Pro Loco, è inserito nel calendario dell’Estate Arpinate.

 

Menu