30 settembre 2012 redazione@ciociaria24.net

Basket Coppa Italia Legadue: Ferentino batte Veroli e vola ai quarti (di Gianni Federico)

La Prima Veroli è chiamata ad una prestazione che cancelli la sconfitta di quattro giorni fa a Ferentino contro la Fmc . I giallorossi per acceder ai quarti di finale di Coppa Italia devono vincere di 15 punti, ma sarà sicuramente una gara difficile da interpretare. Veroli parte con il quintetto base composto da Hunter, Jurevicus, Infante, Walker, Bruttini. Ferentino risponde con Guarino, El Amin, Righetti, Gurini, Experigin. Si inizia con la palla a due conquistata da Ferentino e sulle tavole del palasport frisinate aleggia ancora lo spettro della paura per i verolani che sin dall’inizio sono costretti a rincorrere i cugini amaranto. Il trio meraviglie El Amin, James e Experigin iniziano una danza tribale intorno al perimetro con penetrazioni lampo che lasciano i giallorossi sul posto. Rinaldi e Infante non sno di peso sotto canestro e Walker ancora una volta appare impaurito quando manovra la palla. Il primo parziale termina con gli ospiti in vantaggio di 3 lunghezze 24- 27. Nel secondo quarto le cose non cambiano molto perché nei tiri dalla distanza i ferenti nati sono precisi e assai incisivi nelle manovre di avvicinamento al canestro.

Gli americani di coach Gramenzi sono determinanti per l’economia del gioco degli amaranto, sulla panchina verolana coach Marcelletti si agita tanto perché i suoi sembrano intimoriti non si sa da che cosa. Salgono però le percentuali in campo di Bruttini e Walker mentre Jurevicus e Hunter appaiono più vigili rispetto ai primi 10’ di gioco. I ragazzi di Gramenzi con Righetti tentano più volte il pick & roll che riesce sempre, Marcelletti fa cambi mirati ma la risposta di Ferentino è sempre puntuale, Walker spesso riposa in panca perché non riesce ad esprimere quella fantasia che occorre per lanciare gli esterni a canestro. Il secondo parziale che porta al riposo finisce 45-50 dopo una bomba fortunosa di Righetti lanciata sul filo della sirena. La Prima Veroli ha tirato con il 60% da due (12/20) e il 38% da tre (5/13). La Fmc Ferentino invece fa segnare un 77% da due (10/13) e il 44% da tre (8/18). Nel terzo parziale l’inerzia della partita rimane saldamente nelle mani degli amaranto, i giallorossi sono costretti ancora una volta a inseguire e di conseguenza commetto qualche errore di troppo negli scambi più semplici.

Infante e Rinaldi sotto canestro non contengono la forza di James che per due volte conquista il gioco da tre, ma i due quintetti sono li a pochi punti di distanza dopo il fallo su Bruttini che chiude il gioco da tre punti che riporta Veroli a – 4. La Fmc invece ha una nuova fiammata con i soliti noti James e Experigin per un nuovo allungo a + 10 (54-64), Veroli incassa e Marcelletti chiede il time out per rimediare al gap. Dopo aver rimediato due tecnici per entrambe le squadre va in archivio anche il terzo parziale sul punteggio di 71-75. Ultimi 10’ di speranza per i verolani che debbono almeno vincere davanti al proprio pubblico, magari senza passare il turno perché appare machinoso il fatto di poter recuperare 14 punti che ferentino gli ha inflitto nella gara di andata, comunque Veroli passa in vantaggio anche se di un solo punto (76-75) ma Ferentino è lì e comincia un punto a punto e tiri da tre entusiasmante. Veroli non è precisa nei liberi e nelle rimesse, Ferentino invece indovina tutto e va a vincere anche la seconda partita degli ottavi di finale con il punteggio di 96-103. Due sconfitte in una settimana per mano di una matricola, a questo punto terribile, sono assai pesanti, dunque per Marcelletti e la sua band che sono usciti dalla Coppa Italia è il momento di riflettere perchè il campionato è alle porte.

Gianni Federico

TABELLINI
VEROLI: Hunter 25, Stirpe ne, Fassiotti ne, Jerevicus 8, Infante 10, Walker 17,Bruttini 14, Rinaldi 12, Carenza 1, Rossetti 9,Berti. Coach Marcelletti.

FERENTINO: Guarino 5, El Amin 18, Roffi ne, Tomassini 9, Parrillo ne, Righetti 10, James 38, Gurini 8, Basei 4, Experigin 9, Pongetti , Carrizo. Coach Gramenzi. Arbitri: Masi di Firenze, Gagliardi di Anagni, Noce di Latina. Parziali: 24-27 – 45-50 – 71-75 – 96-103.

Menu