Basket Legadue – Prima Veroli, esordio amaro: al Palacasaleno vince Forlì (di Gianni Federico)

La partita di esordio della Prima Veroli contro Forlì non è stata molto esaltante per la squadra di coach Marcelletti che ha dovuto subire la velocità e la precisione dall’arco di Roderick e compagni. Veroli in partenza schiera Hunter, Jurevicus, Infante, Walker e Bruttini. Forlì invece si affida a Borsato, Simeoli, Todic, Tessitori e Spencer. Parte bene la squadra di casa che con due bombe di Walker e Hunter si porta subito in vantaggio, vanificato però dalle triple di Roderick e Spencer che danzano sotto canestro una macumba incredibile con la complicità di Borsato e Tessitori in giornata di grazia. Il primo parziale termina 20-25 per gli ospiti che hanno osato di più dalla linea maginot.

Il secondo parziale nella parte iniziale è solo da dimenticare per i giallorossi che riescono a subire un gap di 12 punti, Marcelletti per due volte ha chiamato time out per correggere qualcosa negli schemi che i suoi non riescono a leggere bene, Berti e Hunter tentano più volte il pick & roll che riesce perché la difesa ospitesi è addormentata e non ha chiuso tutti i varchi. La precisione di Hunter e la saggezza di Walker e Jurevicus danno una bella spinta ai verolani che riducono le distanze e si portano a soli due punti quando la sirena suona per il riposo lungo. I laziali hanno tirato con il 35% da due (6/17 e con il 58% da tre (7/12), mentre gli ospiti della Gamberi Foods con il 61% da due (11/18) e il 42% da tre (5/12).

All’inizio del terzo quarto l’atteggiamento remissivo dei giallorossi continua ancora, troppo molli in attacco e in difesa subiscono troppo le penetrazioni degli avversari, Forlì ne approfitta con Natali che lancia Spencer per il + 10 (39-49), Marcelletti fa continui cambi ma le cose in campo non cambiano perché l’inerzia del gioco e appannaggio della Gamberi Foods Forlì. A 4’ Dalla fine del parziale il punteggio a sfavore dei verolani si fa sempre più ampio (39-55), con gli ospiti che passeggiano letteralmente sul parquet del Palas frusinate, si profila così una brutta sconfitta casalinga per i ragazzi di Marcelletti che non hanno idee diverse di gioco. Il parziale finisce 45-60, una mezza disfatta per i ciociari.

Gli ultimi 10’ di gioco possono raccontare cose diverse se solo i giallorossi cominciassero a giocare e a difendere come si deve, ma Forlì è attenta e veloce nelle manovre di avvicinamento a canestro ma è anche molto precisa, cose che invece ai laziali mancano. Le bombe comunque stanno facendo la differenza e in quest’ultimo quarto Forlì con Natali e Roderick ne ha lanciate tre di seguito che hanno piegato le gambe ai verolani che ora non trovano più soluzioni. Forlì continua la sagra delle triple e va che è una meraviglia da due, a 5’ dalla fine i punti da recuperare sono 14 – (56-70). Marcelleti le prova tutte, per linnee laterali e centrali ma non va, la gara termina con il punteggio di 74- 77. Forlì ha giocato meglio e ha vinto meritatamente, per Veroli è già tempo di riflessioni perché con l’atteggiamento avuto stasera non andrà da nessuna parte.

VEROLI: Hunter 14, Savo, Battaglia, Jurevicus 8 , Infante 9, Walker 14, Bruttini 10, Rinaldi 6, Carenza, Rossetti, Berti 13. Coach: Marcelletti.

FORLI’: Borsato 3, Natali 10, Simeoli 10, Todic 12, Nervegna, Roderick 20, Tessitori 2, Tabbi, Spencer 20, Soloperto, Basile. Coach: Dell’Agnello. Arbitri: Pasetto. Scrima, Nicolini. Parziali: 20-25; 39-41; 45-60; 74-77

Menu