12 gennaio 2016 redazione@ciociaria24.net

Calcio Prima Categoria girone I: il Veroli pareggia 2 – 2 in casa dello Sgurgolanagni e mantiene il primato della classifica

VIS SGURGOLANAGNI: Amati, Ndaw S., Gidora, Catallo, Ndaw M I, Corsi, Ndaw M II, Capuano, Trossi, De Rosa, Burgueño. In Panchina: Iabene, Caliciotti, Carboni, Rossi, Catilli, Celenza, Rinaldi. – Allenatore: Antonio Calvani

VEROLI: Iaboni S., Rufa, Parravano, Capogna, Fabrizi, Avitabile, Luffarelli, Rotondo D., Scaccia, Iori, Cestra. In Panchina: Sanità, Iaboni A., Nobili, Adragna, Pupparo, Rotondo P., Buccitti. – Allenatore: Gianluca Amante.

ARBITRO: Riccardo Bernardini di Ciampino. – RETI: 12’ Trossi (VS), 41’ Ndaw M II (VS), 44’ Avitabile (VE), 77’ Buccitti (VE). – ANGOLI: 4-1 per il Veroli.

AMMONITI: Luffarelli e Rufa per il Veroli; Gidora, Trossi, Capuano, Catallo e Burgueño per il Vis Sgurgolanagni.

ESPULSI: Luffarelli (VE) e Catallo (VS) per reciproci insulti nell’intervallo; Pompili (dir. VE) nell’intervallo per proteste; 54’ Rotondo D. (VE) per insulti, 75’ Iori dalla panchina (VE) per proteste, 83’ Scaccia (VE) e Ndaw S. (VS) per reciproche scorrettezze. – RECUPERO: 3’ e 5’.

Il G. S. Veroli pareggia sul difficile campo del Vis Sgurgolanagni e viene raggiunto in testa dai rivali del Città di Anagni, vittoriosi sul campo del Colosseo. Parte forte la squadra di Calvani che mette la gara subito in velocità, al 4’ il Veroli protesta per un tocco di mano in area, per l’arbitro non è rigore. Ci prova comunque il Veroli già con Iori al 12’ quando ruba la palla al portiere ed un rimbalzo però lo tradisce, ma nell’azione successiva lo Sgurgolanagni passa in vantaggio con Trossi con un gol di rapina in area. La squadra giallorossa prova a scuotersi, al 24’ si divora l’occasione del pareggio con Scaccia che prova a superare con un pallonetto il portiere Amati ma sulla ribattuta Luffarelli sciupa clamorosamente. I ragazzi di Amante arrivano più volte nella tre quarti di casa  ma non riescono a finalizzare, tanto che al 41’ lo Sgurgolanagni sembra chiudere la partita con una bella azione personale del colored Mamadou Ndaw II il quale supera il suo marcatore, si introduce in area e batte il debuttante portiere Iaboni con una rasoiata in diagonale. Per il Veroli la risalita sembra impossibile ma una delle sette vite di Avitabile al 44’  riaprono la gara con un perentorio colpo di testa su calcio d’angolo portando il risultato sul 2-1. Il Veroli pare rivitalizzato e un minuto dopo Iori sfiora il pareggio con un gran colpo di testa indirizzato a rete,  Amati con un bel volo gli nega il gol. Nervosismo all’intervallo, quando Luffarelli e Catallo vengono alle mani e all’arbitro non rimane che espellerli insieme al ds Pompili del Veroli. Nella ripresa aumenta il nervosismo e l’arbitro si lascia scappare di mano la partita scontentando ambedue le parti. Al 4’ ci prova Scaccia con un tiro in area che viene parato dal portiere. Al 9’ il Veroli si ritrova in nove uomini per l’espulsione di Davide Rotondo, reo di aver fatto un gesto  provocatorio agli avversari. Squadre che se la giocano apertamente con il Veroli che sembra aver trovato il giusto assestamento ma continua lo show dell’arbitro quando espelle anche Iori dalla panchina, inguaiando ancora di più amante che si ritrova con tre squalificati per domenica prossima. Insiste comunque il Veroli che arriva al pareggio al 32’ con il grintoso Buccitti, lesto a mettere in rete un pallone toccato di testa da Scaccia dopo un servizio di Capogna in area. Esplode la gioia tra i tifosi ma al 38’ l’arbitro esaurisce il giro delle espulsioni cacciando il rosso davanti a Ndaw Samba e Scaccia per un contrasto di gioco e le successive  reazioni, costringendo così il Veroli a stringere i denti con otto giocatori in campo. Ci prova Adragna, subentrato a Iori nel secondo tempo, ad impensierire la difesa avversaria addentratosi in area al 33’ ma viene messo giù, l’arbitro non concede il rigore. Negli ultimi minuti il Veroli arretra il gioco pensando che a questo punto il pareggio è un risultato prezioso e dopo ben cinque minuti di recupero l’arbitro Bernardini di Ciampino mette fine alle ostilità, il direttore di gara  comunque ha dato prova di una prestazione scadente. Alla squadra ernica non rimane che mangiarsi le mani per questa occasione sprecata ma c’è da dire che la Vis Sgurgolanagni ha dimostrato di giocarsela bene ed alla luce di questa partita bisogna dare atto che alla fine si tratta di un punto d’oro. Adesso il Veroli si trova in forte emergenza, perché tra squalificati ed infortunati si ritrova con sei giocatori indisponibili per domenica prossima, quando al Cereate  arriverà lo Scalambra Serrone, una delle squadre più in forma del campionato. Per questa emergenza la società verolana ha tesserato ieri  due età di lega, Iaboni Stefano e Andrea Agnello, ma basterà per l’emergenza?  Si spera di si perché perdere la testa della classifica prima della fine del girone di andata sarebbe un vero peccato.

Fonte ufficio stampa veroli calcio

foto Gianluca Franconetti

 

I RISULTATI DELLA 14° GIORNATA

 

2-1

2-0

2-0

0-1

1-1

1-0

0-4

2-2

Anitrella – N. Paliano

Atl. Sora – Torrice

Casalvieri – PC Ferentino

Colosseo – C. Anagni

Montelanico – Atina VC

Sc. Serrone – Fontana Liri

S. Pontecorvo – R. Theodicea

V. Sgurgolanagni – Veroli

La Classifica

Veroli

Città di Anagni

Scalambra Serrone

Vis Sgurgolanagni

Real Theodicea

Colosseo

Real Montelanico

Anitrella

Fontana Liri

Procalcio Ferentino

Atletico Sora Valleradice

Torrice

Casalvieri

Nuova Paliano

Atina Valledicomino

Sporting Pontecorvo 1926

31

31

27

23

23

22

19

19

15

15

15

14

13

11

10

10

14

14

13

14

14

14

14

14

14

14

14

13

14

14

14

14

 

Menu