27 settembre 2012 redazione@ciociaria24.net

Coop Tipì, l’Assessore Lombardi puntualizza (di Gianni Federico)

In merito agli articoli della Coop Tipì di Veroli, pubblicati su un quotidiano locale sulla gestione di Prato di Campoli, l’assessore all’Ambiente, dott. Egidio Lombardi puntualizza: “Non è assolutamente mia intenzione, né quella dell’Amministrazione comunale di Veroli, offendere alcuna attività imprenditoriale. Al contrario, le azioni dell’Amministrazione sono state indirizzate sempre a promuovere imprenditoria sul nostro territorio, specie quella giovanile, come dimostrano i bandi di accesso a finanziamenti agevolati che annualmente vengono predisposti e diffusi alla cittadinanza. I dati relativi alla gestione diretta che, in una fase di emergenza, il Comune ha dovuto attivare sono quelli che abbiamo diffuso nella conferenza stampa di martedì scorso.

E, ripetiamo, è stata una gestione che ha avuto successo non solo di carattere finanziario (+ 5.732,46 euro tra incassi per 30.711,46 euro e spese per 24.979,00 euro) ma, soprattutto, per la tutela ambientale che siamo riusciti a preservare. Ricordo che Prato di Campoli è classificato ZPS (zona a protezione speciale) e, pertanto, sono notevoli i vincoli da rispettare e, quindi, non si possono autorizzare servizi – come ad esempio l’ area camping – che sicuramente porterebbe ad aumentare le entrate dell’Ente comunale. Abbiamo rispettato le leggi e tutto quello che si poteva fare è stato fatto. Il servizio dei bagni chimici è stato eccellente, si è proceduto alla loro pulizia nel periodo di massima affluenza, il 14 agosto sera e subito dopo il 16 agosto nelle prime ore della mattinata. La pulizia del pianoro è avvenuta giornalmente con il massimo scrupolo. Mi corre il dovere, di sottolineare ancora una volta il grande merito avuto dai dipendenti comunali impiegati, dalle forze dell’ Ordine, dai volontari e dai lavoratori occasionali, questi ultimi in condizioni di disagio socio-economico ma diligenti nei compiti loro assegnati. L’ottima gestione del pianoro è stata ampiamente riconosciuta dalla maggior parte della cittadinanza e dai turisti”.

Gianni Federico

Menu