“Dodici Contemporaneamente” inaugurata l’edizione 2016

Non è bastato un forte temporale di pochi minuti a far saltare l’inaugurazione della mostra di arte contemporanea Dodici Contemporaneamente 2016. L’inaugurazione è stasta spostata in avanti soltanto di mezz’ora, la cerimonia inaugurale ha visto il taglio del nastro grazie alla presentazione della madrina Paola Palleschi. La sua introduzione ha subito lasciato il posto al coro tutto femminile Laetitia Cantus, accompagnato alle tastiere dal maestro Luigi Mastracci. Nonostante le defezioni di soltanto due artisti, tutti gli altri protagonisti erano presenti nel chiostro di sant’Agostino a Veroli dove, alla presenza del sindaco Simone Cretaro, del suo vice Cristina Verro e del rappresentante dell’ambasciata degli Stati Uniti d’America, è stata inaugurata la terza edizione dell’evento più importante di arte contemporanea nella provincia di Frosinone. L’introduzione critica alla serata inaugurale è stata del professor Marco Bussagli, docente di prima fascia presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma. A lui il compito di sintetizzare in venti minuti l’importanza dell’evento e una presentazione dell’arte oggi. Nelle parole di Ornella Ricca, organizzatrice con Pietro Spagnoli, due persone veramente speciali che ormai si sentono verolani a tutti gli effetti e che stanno lavorando alacremente per la città, il saluto degli allestitori e la lettura di una lettera inviata dal maestro Ennio Morricone che si è scusato per non poter essere presente per un impegno improcastinabile e data anche la sua veneranda età. Il sindaco Simone Cretaro ha tenuto a ringraziare ancora gli organizzatori per questa iniziativa, ricordando l’importanza della presenza tra gli altri degli alunni dell’istituto comprensivo Veroli I.

 

Menu