E’ tutto pronto a Veroli per i festeggiamenti in onore di Santa Maria Salome, Patrona della città e della Diocesi. ( di Gianni Federico)

Per i festeggiamenti in onore di Santa Maria Salome, discepola del Signore, Patrona della città di Veroli e della Diocesi, tutti i tasselli sono ormai  al loro posto. Il presidente del comitato civico Gianluca Scaccia e il Rettore della Basilica Don Angelo Maria Oddi,  per questa edizione hanno lavorato sodo per poter  stilare  i due programmi, quello della  parte religiosa e quello civile di ricreazione, due programmi  veramente  ricchi di eventi e contenuti. Il programma  religioso  che dal 16 maggio scorso arriverà al 25 maggio è iniziato con il Rosario e la S. Messa tutti i pomeriggi alle 18 animati dalle comunità parrocchiali della città. Giovedì 16 maggio alle 21 presso  la Basilica della santa si è svolto il “Racconto  della storia di Maria Salome con la lettura della lettera dell’Abate Girardo, che scrisse al Papa pro tempore del ritrovamento del corpo di Salome e la proiezione di un video”.  Venerdì 17 maggio alle 21  c’è stato appuntamento con la storia dal titolo: “ Ti racconto  la storia di Maria Salome”,  riadattata per i più piccoli. Questa sera sabato 18 maggio alle 20,30 “ Il cammino di Salome ” – seguirà la fiaccolata per le famiglie. I fedeli si ritroveranno presso la Chiesa della Madonna degli Angeli per partecipare alla processione con le fiaccole fino alla Basilica di Santa Salome, all’arrivo ci sarà l’atto di affidamento delle  famiglie  alla Patrona.  Domani, domenica  19 maggio dalle ore 21 fino alle 23 Adorazione Eucaristica.  Lunedi 20 maggio durante la S. Messa si svolgerà la cerimonia della  “vestizione”  dei nuovi Confratelli della Nobile Confraternita.  Dal 20 al 23 maggio alle ore 21 tutti potranno partecipare alle  visite guidate alla Basilica e ai luoghi della memoria della Santa. Come  vuole la tradizione verolana  nei giorni 21, 22 e 23 maggio alle ore 21 suono festoso delle campane di tutte le Chiese della città.   Venerdì 24 maggio ,la vigilia della festa,  alle ore 10,30 S. Messa in suffragio dei caduti di tutte le guerre alla quale seguirà il corteo  fino al Monumento ai caduti di Piazzale Vittorio Veneto per la deposizione di una corona d’alloro al quale parteciperanno autorità civili e militari.  Nel tardo pomeriggio, alle 18, in Basilica verrà accolta la delegazione proveniente dalla città spagnola  di Bonares,  per il saluto alla Santa Patrona, venerata anche al sud della nazione Iberica il cui Patrono  e proprio uno dei figli di Salome e di Zebedeo, S. Giacomo, che dalla Palestina, insieme agli altri testimoni della risurrezione del Cristo, venne in Italia, Salome si fermò a Veroli, lui invece  proseguì per la Spagna dove fu martirizzato .Le sue ossa sono visibili nel santuario di Santiago de Compostela nel nord-ovest della Spagna, città con la quale Veroli in un prossimo futuro farà un gemellaggio storico.  Dopo l’accoglienza dei fratelli di Bonares intorno alle 19 inizierà il Vespro solenne nella Cattedrale di S. Andrea da dove poi partirà la processione con il sacro e venerato busto, antico manufatto in argento di un artigiano verolano che contiene il reliquiario più importante  la testa e parte del corpo di Maria Salome, fino alla Basilica. La processione sosterà davanti alla Porta dell’Indulgenza, che sarà aperta per l’occasione, cerimonia alla quale seguirà la S. Messa presieduta da S. E. rev.ma Mons. Ambrogio Spreafico  Vescovo Diocesano.  Alla fine della Messa  breve cerimonia per la donazione alla Basilica verolana di una Icona raffigurante Maria Salome da parte dei Fratelli Ortodossi di Sarajevo portata da alcuni ufficiali delle  Nazioni Unite.  Subito dopo, intorno alle 20,30,  si snoderà per le vie della città la lunga e suggestiva processione con la statua lignea , realizzata dalla scuola del Bernini, della Santa Mirrofora. Sabato 25 maggio,  giorno della ricorrenza del ritrovamento del corpo di Santa Maria Salome, in quello che una volta era un dirupo scosceso e impervio dove ora sorge  la monumentale Basilica, dalle ore 7 fino alle ore 10 saranno celebrate S. Messe.  Alle 10, 30 Messa solenne  presieduta dall’Abate Preside di Casamari  Dom Silvestro Buttarazzi. Nel pomeriggio il Vespro e la Messa di ringraziamento alla quale farà seguito la processione che riaccompagnerà il busto-reliquiario della patrona alla Tesoreria della Cattedrale.  Il rettore, Canonico Don Angelo Maria Oddi durante la giornata di sabato nel salone della basilica riceverà  in dono dal maestro Paolo Gaetani una tela che raffigura la famiglia di Salome, che prende per mano i piccoli figli Giacomo e Giovanni che diventeranno i primi discepoli di Gesù.  Per quanto concerne i festeggiamenti civili sabato 25 maggio alle ore 21,30 Concerto con il noto cantante Massimo di Cataldo, alle ore 23,30 spettacolo pirotecnico a cura della Pirotecnica Laziale  Casamari di Veroli. Il giorno dopo, domenica 26 maggio alle ore 10 in Piazza Mazzoli  intrattenimento per i più piccoli con giocolieri, ballon art, trucca bambini, curato dalla Ludoteca Gioca Giò. La sera alle 21,30, sempre in Piazza Mazzoli,  Gianni Perilli e la sua “ L’altretnica”,  si esibiranno in un  esilarante concerto folk Rock. Per gli amanti della fortuna il prossimo 15 di giugno alle 21,30 dopo uno spettacolino musicale  ci sarà l’estrazione della lotteria “Festa di Primavera” con ricchi premi.

Gianni Federico

Menu