Hashish, soldi falsi e documenti contraffatti: 4 giovani ciociari nei guai a Veroli

I Carabinieri di Veroli, al termine di attività investigativa scaturita dal rinvenimento di un telefono cellulare contenente fotogrammi riproducenti sostanza stupefacente, hanno denunciato due giovani ciociari per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I predetti, a seguito di perquisizione domiciliare, sono stati trovati in possesso di 7,0 grammi di hashish e denaro contante, ritenuto provento dell’attività illecita. Uno dei due inoltre è stato deferito per il reato di “spendita ed introduzione nello stato senza concerto di monete falsificate”, poiché trovato in possesso di una banconota da euro 50,00 contraffatta. Sempre nella città ernica, i militari della locale Stazione hanno denunciato un 26enne ed un 17enne, entrambi cittadini rumeni già censiti, ritenuti responsabili di “ricettazione e possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi”. I militari operanti, nel corso di predisposto servizio, hanno fermato e controllato un’autovettura guidata dal 26enne, risultata con il numero del telaio alterato, mentre il minorenne (passeggero) all’atto dell’identificazione ha consegnato una carta di identità palesemente contraffatta. L’autovettura ed il documento venivano sottoposti a sequestro.

Menu