28 gennaio 2016 redazione@ciociaria24.net

I Carabinieri di Veroli hanno denunciato due persone per i reati di abusivo esercizio di professione e usurpazione di titolo

Nella mattinata di ieri 27 gennaio i carabinieri di Veroli, dopo una intensa attività investigativa a seguito di specifica denuncia presentata da un 65enne del luogo, hanno denunciato in stato di libertà una donna di 57 anni ed un suo amico di 65 anni, che si sono resi responsabili dei reati di truffa, abusivo esercizio di una professione, usurpazione di titolo e onori e anche di millantato credito del patrocinatore. I due denunciati nello scorso mese di agosto 2015, con inganni, raggiri e bugie riuscivano a farsi consegnare dalla vittima denunciante la somma di 4 mila e 500 euro, che secondo loro sarebbe servita per effettuare operazioni di ufficio extra dibattimentale con la promessa di poter risolvere alcuni problemi legali pendenti presso il Tribunale di Frosinone e nella Corte di Appello di Roma. Dalle indagini e accertamenti dei carabinieri di Veroli che hanno scavato nella vicenda con professionalità, è emerso che la 57 enne risulta radiata dall’Albo degli avvocati per numerosi reati di truffa da lei perpetrati nei confronti di altre vittime del raggiro.

Menu