17 febbraio 2014 redazione@ciociaria24.net

I cipressi sulla strada per il cimitero stanno morendo

Subito dopo la prima guerra mondiale lungo la strada che conduce al civico cimitero di Veroli, chi guidava la città  in quel periodo storico,  fece piantare una serie di cipressi a mò di ornamento quello appunto che riguardava un tratto  fino al cimitero. Si pensò bene di dare anche un ornamento ai tronchi di ognuno di essi, fu messa infatti una gabbia di ferro sulla quale  fu posta una piccola targa con i nomi dei caduti verolani della grande guerra. Il nostro Franco Fiorini è andato a dare un’occhiata e ha scoperto che da diversi anni molte di quelle piante mancano perché si sono ammalate e quindi tolte,  in alcune altre che stanno per morire manca la gabbietta di ferro e il nome del soldato ad essa abbinato. “ Durante la prima guerra mondiale i nemici abbatterono tanti nostri valorosi soldati – scrive Fiorini – in tempo di pace noi stiamo “abbattendo”( per ignoranza e incuria) i cipressi (alcuni resistenti altri stanchi e ammalati) sui quali una piccola targa ricordava il loro sacrificio. Quei caduti, al tempo della guerra tutti ventenni, a questo punto sono morti nuovamente questa volta però sotto “il fuoco amico”. Per la verità Franco fiorini ha tanta ragione da vendere perché sono anni che quei cipressi, che oltretutto fanno da degna cornice sul tratto di strada che conduce al cimitero cittadino, si stanno sfoltendo in maniera naturale o per colpa di qualche malattia oppure per l’incuria. Intanto l’amministrazione comunale attuale potrebbe porre rimedio alla moria dei cipressi interessando il locale comando della Guardia Forestale e cercare un rimedio.

Redazione – Veroli24Network

Menu