22 febbraio 2016 redazione@ciociaria24.net

I cittadini verolani potranno partecipare direttamente alle scelte amministrative per il governo della città

Per la prima volta i cittadini Verolani potranno partecipare direttamente alle scelte amministrative per il governo della città. Saranno, infatti, coinvolti per contribuire attivamente alla elaborazione di proposte di interventi di interesse pubblico afferenti tematiche importanti, quali l’ambiente, il decoro urbano, la vivibilità urbana, emergenze sociali, politiche giovanili, sicurezza, sviluppo economico, ecc. L’Amministrazione comunale, infatti, per la formazione del bilancio di previsione 2016 ha deciso di coinvolgere concretamente i cittadini attraverso lo strumento del Bilancio Partecipativo. “Abbiamo voluto fortemente introdurre questo strumento di concertazione e partecipazione perché siamo convinti – spiega il sindaco, Simone Cretaro – che condividere i problemi e le scelte con i cittadini rappresenti il modo migliore per rispondere alle necessità ed alle esigenze della comunità, ma soprattutto perché vogliamo cercare di coinvolgere chi abitualmente non partecipa alla vita politica della città, e mi riferisco in particolar modo ai nostri giovani”. Il bilancio partecipativo rappresenta uno strumento di ascolto e di relazione perché permette ai cittadini di presentare le loro necessità, le loro richieste e li invita a trasformare le stesse in progetti. “In una fase come quella attuale caratterizzata da una ristrettezza delle risorse finanziarie a disposizione è fondamentale individuare le priorità di intervento – aggiunge il consigliere delegato al bilancio Alessandra Trulli – ed è per questo che vogliamo coinvolgere i cittadini nel processo della gestione pubblica in modo tale da porre le proposte che saranno presentate al centro del prossimo bilancio di previsione”. Le proposte potranno essere presentante da tutti i cittadini, sia in forma singola che associata, residenti e/o con sede sul territorio del comune di Veroli che abbiano compiuto sedici anni il giorno della votazione entro il termine perentorio di scadenza del 23 aprile, relativamente alle seguenti aree tematiche:

  • Lavori pubblici, mobilità e viabilità; (manutenzione stradale, manutenzione edilizia, abbattimento delle barriere architettoniche, messa in sicurezza del territorio, ripristino e manutenzione del verde pubblico, facilitazioni alla viabilità urbana);
  • Ambiente; (manutenzione e realizzazione di interventi relativi ad aree verdi, arredo e decoro urbano, etc);
  • Attività socio-culturali e sportivo-ricreative; (realizzazione di eventi culturali e sportivi in relazione al territorio, iniziative a favore delle diverse categorie sociali, etc);
  • Sviluppo socio economico; (iniziative legate al turismo, all’agricoltura, all’artigianato, e al commercio che abbiano ad oggetto la valorizzazione del territorio e dei prodotti tipici locali).

“Per ognuna delle aree tematiche – aggiunge il sindaco Cretaro – saranno finanziate proposte e progetti fino al raggiungimento di un impegno di spesa non superiore a euro 25.000. Detta cifra costituisce anche il limite economico per l’impegno di spesa di ogni singolo progetto. La somma complessiva messa disposizione ammonta ad euro 100.000,00. A breve inizieranno incontri sul territorio per spiegare alla cittadinanza l’iniziativa e, quindi, sollecitare l’elaborazione e la presentazione delle proposte”. Le proposte ritenute ammissibili su progetti che rispondono all’interesse generale del territorio, saranno sottoposte al vaglio dell’intera cittadinanza, che sarà chiamata a votarle il giorno 15 maggio 2016. Il regolamento del bilancio partecipativo sarà disponibile presso la segreteria comunale e sarà pubblicato sul sito del Comune di Veroli.

 

Menu