I Giallorossi di coach Marcelletti vincono la sfida contro Verona 69-64 ed escono fuori dal tunnel (di Gianni Federico)

Banco di prova importante per la Prima Veroli che al Palas di Frosinone affronta la Tezenis  Verona,  quinta forza del campionato,  dopo il turno di riposo. La bomba di Walker apre la gara che si preannuncia intensa e carica di significato per entrambe le squadre, Verona va a canestro con Ganeto e si accende subito la lotta sotto i tabelloni tra le torri Infante e Lawal. Il nuovo arivato Marigney fa una giocata delle sue e mette due punti, gli scaligeri però hanno un Ganeto assai mobile e preciso dalla media (5-9) il risultato dopo 4’ di gioco, la bomba di Marigney porta Veroli a una sola lunghezza di distanza, fallo in difesa per la Tezenis, rimessa e Marigney ne mette altri due da sotto (10-9). Verona difende con le mani addosso e prende falli, Rossetti prova il pick & roll che non si chiude, gli ospiti attaccano ma sbagliano il tiro, nel possesso Walker sbaglia la tripla, ripartono i gialloblù e l’ex Ghersetti in sospensione segna i due punti del nuovo sorpasso veronese. Lotta dura sotto le plance con Bruttini e Boscagin nell’uno contro uno, il ferro sputa fuori la tripla di Walker, nel possesso il solito Lawal va con una spettacolare schiacciata su scarico di Chessa. Il parziale si chiude sul 12-14. Ramagli mette dentro Mc Connel , Veroli impatta poi va in vantaggio con Marigney, (16-14), arriva la seconda bomba di Walker su tre tentativi,  nell’extra possesso i giallorossi sfondano con Berti e gli ospiti arrivano al canestro con una tripla di Boscagin. Si gioca punto a punto, nessuna delle due squadre prova l’allungo. Buona difesa di veroli che fa scadere i 24’ agli ospiti, Infante da due, Berti recupera palla su Boscagin e va a depositarne altri due punti  (25-23), Ramagli chiama time out per correggere qualcosa. Zona 2-3 per Marcelletti, Berti e Jurevicus combinano bene ma Berti riceve fallo da Boscagin, il senese  dalla unetta fa 2/2 (27-23) il punteggio, l’attacco di Verona viene disattivato dal recupero di Jurevicuse , i ciociari ripartono , scarico per Infante che si alza da tre, i giallorossi stavolta provano l’allungo . La sirena del riposo lascia sul tabellone luminoso il punteggio di 30-23, un risultato sicuramente giusto per quello che si è visto nei primi 20’ di gioco. Nonostante tre errori dei verolani, gli scaligeri riescoino a mettere solo due punti con Ghersetti dopo 3’ di gioco, arrivano però puntuali due bombe firmate Walker e Jurevicus che portano Veroli al + 9 (38-27), ancora time out per coach Ramagli che dai suoi vuole più decisione sotto le plance. Rossetti recupera palla ma l’affondo di Jurevicus va a vuoto, nel possesso gli ospiti sbagliano, riparte Walker dalla regia, scarico per Marigney, ma l’americano sbaglia. Verona  trova la tripla con McConnel, possesso Veroli con Rinaldi che perde palla , attacco di Verona con Lawal che si allunga nell’area colorata ma riceve fallo, l’americano dalla lunetta fa  2/2 (40-35). Verona prova diverse soluzioni per riavvicinarsi ai verolani, Jurevicus ne mette due dalla media, poi sbaglia due liberi ma Veroli chiude in vantaggio anche il terzo parziale 46-38 dopo una dura battaglia sotto canestro ingaggiata tra Lawal e Rinaldi a suon di sportellate. Marcelletti fa uscire Walker dopo due errori, Berti in regia, la rimessa, scarico per Marigney che sbaglia il tiro dalla media, recupero Veroli, penetrazione di Marigney, scarico per Rinaldi che centra la retina (48-40). Infante dalla lunetta  0/2, nel possesso Verona manda in schiacciata il solito Lawal ma l’inerzia della gara rimane saldamente nelle mani dei giallorossi che nell’azione successiva sbagliano. Lawal dalla lunetta fa ½, Veroli in attacco, Jurevicus riceve fallo e dalla rimessa scaturisce il tiro dalla media di Walker rientrato da poco. Affondo a canestro spettacolare di Marigney per il (52-43) a 6’ dalla fine, Verona sbaglia il possesso, Infante riceve fallo e va in lunetta e realizza  2/2, la Tezenis riparte e ne mette due con Chessa, nell’azione dopo bella combinazione Jurevicus Infante con due punti del lungo verolano (56-45). La tripla di Marigney  e un intercetto della palla da parte di Ghersetti  sul tiro di Walker  scavano un fossato invalicabile per gli scaligeri (61-50), Time out per Ramagli. Verona gioca con le mani addosso ancora una volta, Marigney dalla lunetta  fa ½, possesso Veroli con Walker che viene sovrastato dai lunghi veronesi, recupero palla dei giallorossi in attacco ma Infante commette passi. Riparte la Tezenis che ne mette due con Ghersetti e rinviene el punteggio (62-56), i passi di Westbrook passano inosservati e arriva la tripla dell’americano. Finale concitato ma favorevole ai padroni di casa con un fallo intenzionale su walker, il play dalla lunetta fa 2/2, rimessa giallorossa, fallo di Chessa su Rinaldi, il lungo dalla linea della carità fa 2/2, time out ancora per Ramagli che vuole giocarsi gli ultimi 33’’ a disposizione. Canestro di Lawal, fallo su di lui ma non chiude il gioco da tre, scappa walker riceve fallo, il piccolo americano dalla lunetta fa ½ , ma recupera palla Jurevicus che riceve fallo, ai liberi il lettone fa ½, ancora una schiacciata di lawal, che poi commette fallo su Marigney, il colored di Veroli fa 2/2 e suona la sirena che sncisce la vittoria dei giallorossi con iol punteggio di 69-64 dopo una gara vibrante, tesa e bella vista sotto il profilo della concentrazione per ambedue le squadre in campo. La prima Veroli vince la sua seconda partita casalinga e allunga in classifica a 10 punti raggiungendo Jesi e Trento.    

 

VEROLI: Stirpe, Battaglia, Savo, Jurevicus 11, Infante 11, Walker 16, Bruttini, Rinaldi 4, Carenza, Rossetti 4, Berti 4,Marigney 19. Coach Marcelletti.

 

VERONA: Westbrook 14, Lawal 18, De Nicolao, Boscagin 5, Ghersetti 6, Ganeto 5, Bozzetto 1, Chessa 7, Da Ros, McConnel 8. Coach Ramagli.

Arbitri: Ranaudo, Ciano, Giovanrosa.

Parziali: 12-14; 30.23; 46-38; 69-64.

Note: Veroli: Tiri da due 18/35, Tiri da tre 7/1, Tiri liberi 12/19. —  Verona: Tiri da due 18/35, Tiri da tre 6/31, Tiri Liberi 10/13.

Gianni Federico

Menu