mercoledì 1 Aprile 2015

I riti della Settimana Santa a Veroli

Proseguono i riti della Settimana Santa nelle Chiese della città di Veroli dopo la Domenica delle Palme dove in tutte le Parrocchie sono stati benedetti i rami d’ulivo che simboleggiano l’entrata solenne di Gesù nella Santa Gerusalemme. Da domenica a martedì scorsi, nella Chiesa dell’Annunziata, che a Veroli i fedeli chiamano di S. Agostino, la cerimonia dell’esposizione del Ss. Sacramento alla quale ha fatto seguito la S. messa. Nella giornata di oggi, mercoledì Santo, alle ore 18,00 nella cattedrale si svolgerà la cerimonia della Santa Messa Crismale presieduta dal Vescovo Diocesano. Domani, giovedì Santo alle ore 16,00 nella Chiesa del Monastero delle Benedettine e alle 19,30 nella  Concattedrale di S. Salome , si celebreranno le S. Messe in “ Cena Domini” a ricordo dell’ultima cena che il signore consumò con gli Apostoli istituendo l’Eucarestia. Subito dopo, in sette Chiese di Veroli, si apriranno i “ Sepolcri” anticamente e impropriamente chiamati in questo modo mentre in realtà sull’altare maggiore delle stesse Chiese vi è l’esposizione del Santissimo Sacramento. Soltanto nella Chiesa di S. Agostino viene allestito il vero “Sepolcro” dove ci sono le immagini della Madonna addolorata e del Cristo, disposti come in uno dei tanti dipinti di vari artisti, che raffigurano la Deposizione, il pianto della Vergine che vede il figlio morto disteso a terra dopo la crocifissione. Nella Chiesa di S. Michele Arcangelo invece, oltre alla esposizione del Santissimo, alcuni artisti locali, ogni anno allestiscono una infiorata artistica con disegni fatti con le terre colorate che raffigurano un evento religioso accaduto nell’anno. Venerdì Santo, alle ore 5,00 quando ancora le tenebre avvolgono la città, dalla Chiesa di S. Agostino esce una lunga processione molto partecipata che accompagna la statua della Madonna  Addolorata alla visita delle sette Chiese, come i sette dolori della Vergine, dove sono stati allestiti i “ Sepolcri”. La lunga teoria delle sorelle e dei fratelli della Confraternita “Carità, Morte, Orazione” e della “Pia Unione dell’Addolorata”, forma una suggestiva fila orante che da secoli attraversa la città al canto dello Stabat Mater, per ricordare la passione e morte di Gesù. Si sale fino alla parte alta della città con le soste per la preghiera nelle varie Chiese. Poi la discesa verso la parte bassa di Veroli mentre le prime luci dell’alba illuminano il volto segnato dal dolore dell’Addolorata. Ancora tre soste di preghiera poi il rientro, intorno alle 9,00,  nella Basilica di S. Salome. Solo per la cronaca, visto che alcuni fedeli ce lo hanno segnalato, da sempre la lunga processione rientrava nella Chiesa di S. Agostino per ricomporre la scena della deposizione, ora invece da qualche anno la statua della Madonna si ferma a S. Salome e viene collocata sull’altare della Scala Santa della Basilica Patronale, dove nella serata viene raggiunta da quella del Cristo Morto. Molti fedeli affermano che lasciare il simulacro del Cristo Morto per una intera giornata da solo, senza la statua dell’Addolorata, snatura il senso artistico-religioso di quel “Sepolcro”, che non viene più visitato. Questo è quanto ci hanno segnalato alcuni fedeli che sono anche nostri lettori.  Continuando con le celebrazioni della Settimana Santa, nella giornata di sabato  nella Chiesa delle Benedettine, alle ore 21  e in Cattedrale alle 21,30, la Veglia Pasquale. La domenica di Pasqua nelle diverse Chiese verolane saranno celebrate le S. Messe secondo gli orari festivi. Alle ore 11 Solenne Pontificale in Cattedrale del Vescovo che alla fine impartirà la benedizione a tutti i fedeli presenti dalla loggia delle benedizioni. Il martedì dopo la Pasqua, nella Basilica di S. Erasmo ci sarà l’esposizione del Sacramento e la processione, presieduta da sua Eccellenza il Vescovo Ambrogio Spreafico, a ricordo del Miracolo Eucaristico avvenuto nella Pasqua del 1570 del quale esiste un processo canonico che certifica l’avvenuto prodigio.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
ASL FROSINONE

I P.U.A. consentono l'accesso diretto all'assistenza territoriale, sanitaria e sociale.

SPONSOR

Offerte valide dal 04 al 17 Settembre 2019 in tutti i punti vendita della catena.

SPONSOR

Vieni a scoprire il programma da Golden Automobili! Ti aspettiamo oggi stesso presso la concessionaria Toyota per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.

SPONSOR

Vi aspettiamo oggi stesso presso la Concessionaria Mazda per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.