Il comune di Veroli informa i cittadini sulle scadenze in corso per prevenire anomalie

Al fine di agevolare i cittadini che si stanno apprestando al versamento delle imposte comunali per l’anno 2014, il Comune di Veroli informa la propria cittadinanza sulle scadenze in corso per prevenire eventuali  anomalie che, purtroppo, la disomogenea informazione in ambito nazionale sta determinando.

La nuova imposta unica comunale (denominata IUC), istituita dallo Stato a partire da quest’anno, comporta per ogni Comune italiano situazioni differenti tra di loro.

Nel Comune di Veroli le componenti di tale nuova imposta dovranno considerarsi in questo modo:

1) IMU (imposta sugli immobili): dovranno versare il 50% di quanto versato nell’anno 2013 solo proprietari di immobili diversi dall’abitazione principale; per l’abitazione principale, invece, sono tenuti al versamento i soli proprietari di abitazioni ricadenti nelle categorie catastali A1/A8/A9 (si tratta di abitazioni di pregevole interesse economico, meglio identificate come “case di lusso”); tale versamento, per le suddette descritte categorie, deve effettuarsi entro il prossimo 16 giugno 2014 sempre con il modello F24;

2) TASI (tassa sui servizi indivisibili): avendo lo Stato prorogato il termine di approvazione del bilancio 2014, al prossimo 31 luglio, le tariffe per il Comune di Veroli non sono ancora state stabilite; pertanto, in applicazione di quanto stabilito dal Consiglio dei Ministri in data 06/06/2014, la scadenza della prima rata TASI viene posticipata al 16/10/2014 mentre la seconda rata è ancora da fissare. I versamenti della TASI dovranno essere effettuati in base alle aliquote che verranno deliberate dal Comune entro il 31/07/2014;

3) TARI (tassa sui rifiuti): anche in questo caso lo slittamento dell’approvazione del bilancio non ha consentito la determinazione delle nuove tariffe;  solo per i residenti nel Comune di Veroli, da versare in acconto con le seguenti scadenze: 3/6/2014 (I^ rata) – 31/7/2014 (II^ rata) – 30/9/2014 (III^ rata).

“I disagi di interpretazione non sono da addebitare ai Comuni – dice il sindaco, Simone Cretaro – perché solo i continui slittamenti derivanti dalle leggi nazionali, non ci hanno consentito di dare ai nostri cittadini soluzioni chiare e definitive. Oltre a tale informativa, anche l’ufficio tributi del nostro ente è a disposizione per dare ulteriori ed eventuali chiarimenti alla cittadinanza”. Anche sul sito internet del Comune di Veroli (www.comune.veroli.fr.it) è disponibile la procedura per il calcolo e la stampa dei modelli F24 da utilizzare per i versamenti dovuti secondo la tempistica e le modalità precedentemente indicate.

 

Menu