Il comune di Veroli si è organizzato per ricevere in modo diretto dai cittadini e dalle imprese i pagamenti di tasse locali e diritti di segreteria di ogni tipo.

La sala stampa del comune di Veroli ha inviato un comunicato che giriamo subito ai lettori.
Il Comune di Veroli si è organizzato per ricevere in modo diretto dai cittadini e dalle imprese i pagamenti di tasse locali e diritti di segreteria di ogni tipo, ad esclusione di quelli che non possono essere incassati direttamente per esclusiva previsione di legge. Si tratta di un’azione mirata a rendere le entrate nella piena disponibilità dell’Ente comunale e, di conseguenza, aumentare la capacità dei flussi di cassa con benefici per i fornitori di beni e servizi che, purtroppo, sono costretti ad attendere i pagamenti a loro favore così come succede da tempo per tutta la pubblica amministrazione.
“I trasferimenti dello Stato sono ormai ridotti – fa notare il Sindaco, Giuseppe D’Onorio – e vengono erogati con scadenze tali da non consentire una gestione efficiente ed efficace da parte dei Comuni. La Regione deve trasferire al nostro Ente milioni di euro e non conosciamo quando si potranno avere nella nostra piena disponibilità. Essendo l’ultimo anello della pubblica amministrazione ci vediamo impegnati a ricercare soluzioni che possano contribuire a dare certezza alle entrate ed alle spese e, di conseguenza, dare una boccata di ossigeno alle imprese fornitrici che non ce la fanno più ad attendere i pagamenti”. Si spera molto nella nuova amministrazione che si andrà ad insediare alla Regione Lazio, chiamata a dare risposte sui trasferimenti per opere che sono state finanziate con fondi regionali che tardano ad essere accreditati, determinando notevoli disagi in termini di completamento di infrastrutture di primaria importanza per il territorio.
“Tutti siamo chiamati a dare risposte sull’andamento della gestione degli Enti amministrati – dice ancora il Sindaco – ma non è possibile che a rimetterci in modo quasi esclusivo siano dolo i Comuni. Il nostro tentativo di incassare direttamente le entrate vuole dare un minimo di contributo alla soluzione di problematiche che, comunque, dovranno essere oggetto di un riassetto nazionale e regionale dei pagamenti della pubblica amministrazione”. I versamenti, dunque, di ogni tassa e diritti locali – dalla nettezza urbana, ai loculi cimiteriali, alla luce votiva, ai diritti di segreteria, agli oneri urbanistici, e quant’altro non vietato espressamente dalla legge – potranno essere versati direttamente al Comune di Veroli che rilascerà regolare ricevuta ai cittadini ed alle imprese di quanto pagato. Per ogni eventuale delucidazione su tale nuova procedura, gli Uffici Tributi e di Segreteria sono a disposizione dei cittadini e delle imprese, tutti i giorni in orario di lavoro.

Menu