21 febbraio 2014 redazione@ciociaria24.net

Il Dott. Mario Marani non crede al Polo Civico della sinistra, fa appello a tutti i moderati per rilanciare la città

Stavolta Mario Marani del centrodestra ha molti dubbi sulla coalizione di centrosinistra che si è raggruppata in un Polo Civico per cercare di vincere le elezioni amministrative del prossimo maggio. Il dott. Marani ci invia un comunicato nel quale esprime tutti i suoi dubbi sull’adesione di alcune liste civiche che ancora non hanno dato la loro disponibilità per formare quel Polo di cui si parla tanto. – “ Ho appreso dalla stampa la nascita di un Polo Civico per le prossime elezioni comunali a Veroli. E’ composto da alcune liste civiche gia’ presenti in passato, aperto a tutti i cittadini che intendano aderire compreso Partito democratico ed Impegno Giovani che però, finora non hanno aderito. Sul nome del candidato solo indiscrezioni, anche se il piu’ accreditato pare l’avv.to Simone Cretaro, attuale vicesindaco. Senza nulla togliere alla validita’ del candidato a livello personale, cio’ che personalmente non mi convince affatto e’ il leit motiv di questa coalizione: la continuita’ dell’operato dell’attuale Amministrazione verolana. In pratica, implicitamente, chi ha accettato di entrare a far parte di questo Polo Civico è entusiasta di come sono andate le cose a Veroli finora. Io, personalmente, assolutamente no. Secondo me, oltre quanto fatto fin qui, si puo’ e si deve fare meglio e rilanciare in maniera incisiva le sorti del nostro paese. Penso che  Veroli meriti una svolta, un elettroshock politico ed amministrativo, insomma urge girare pagina prima che sia troppo tardi. Se una vettura puo’ essere una fuoriserie, perche’ accontentarsi di guidare un’utilitaria? Si continua su una strada quando questa da buoni risultati. Il centro storico di Veroli è agonizzante e va rilanciato, le opere pubbliche iniziate si son fermate per strada, il commercio è allo stremo e i pochi turisti che arrivano a Veroli vanno via delusi dalla scarsa accoglienza riservata loro, i conti del Comune sono in profondo rosso e andrebbero risistemati, ovviamente nei limiti del possibile visto il periodo di crisi economica. Sono soddisfatti di quanto compiuto finora? Facciano pure. Io, invece, faccio appello a tutte le persone che vogliono migliorare le cose, a chi è insoddisfatto dello stato attuale delle cose, a chi vuole regalare alla nostra Veroli aria nuova, a chi vuole contribuire con nuova linfa e nuovo vigore al bene di Veroli, a chi vuole innestare una nuova marcia e regalare smalto al nostro paese. Dobbiamo coalizzare I nostri concittadini dinamici, con voglia di fare, pronti a mettersi in gioco per migliorare quanto fatto finora, e costituire una coalizione alternativa a quello annunciato ieri. Le forze in campo esistono gia’ ed altre se ne aggiungono quotidianamente, non accontentiamoci di quanto è stato fatto, ma uniamoci per fare meglio. Bisogna unire le forze, moderate o meno, di diverse provenienze politiche e formare il Polo Civico e politico  composto da persone che intendono migliorare e potenziare quanto svolto finora dagli attuali Amministratori. Saranno gli elettori verolani poi a decidere  se accordare la preferenza a chi vuole continuare su questa riga o, diversamente, a chi vuole lottare per fare meglio e risollevare Veroli”.

Per la Redazione di Veroli24Network

 

Menu