martedì 12 Novembre 2013

Il Libro ” Artemio Franchi, un genio del calcio con il Palio nel sangue ” sarà presentato da figlio Francesco giovedì 14 nella Biblioteca Comunale della città

BLATTER, PLATINI, ABETE, RICORDANO IL PRESIDENTE DELL’UEFA NEL VOLUME DI ANTONELLA LEONCINI CON UN EXCURSUS DI TRENTA ANNI DI STORIA DEL CALCIO –

 

La vittoria degli azzurri della Coppa del mondo 1982 in Spagna; Euro ’80 in Italia; il Centro tecnico federale di Coverciano; la rinascita negli anni sessanta della Nazionale che, dopo trenta anni di delusioni, tornò a vincere; altre positive situazioni sono unite da un comune denominatore: Artemio Franchi. ll trentesimo anniversario della scomparsa di un personaggio così importante, unico italiano presidente dell’Uefa che guidò dal 1973 al 12 agosto 1983 giorno della sua tragica scomparsa, presidente dal 1967 della Figc, non può limitarsi ad un evento celebrativo. La sollecitazione è stata accolta da ChiantiBanca Credito Cooperativo e dalla Fondazione Artemio Franchi con il volume “Artemio Franchi. Un genio del calcio con il Palio nel sangue”, di Antonella Leoncini. Il volume sarà   presentato giovedì 14 novembre 2013 alle ore 18.00 presso la biblioteca comunale di Veroli, da Francesco Franchi, figlio del grande Artemio e Presidente della Fondazione Artemio Franchi, alla presenza delle Autorità locali. Duecentotrenta pagine con foto e documenti che ripercorrono tre decenni, dagli anni cinquanta agli ottanta, del calcio e dello sport: un periodo segnato da molti eventi e nel quale Franchi si inserì come uno dei protagonisti. Questo racconto inizia a Firenze, dove Artemio Franchi era nato e gravitavano molti suoi interessi, continua negli altri ambienti e nazioni dove Franchi sviluppava le sue strategie. Il percorso raggiunge Siena, la città a cui lo legavano le origini. Un rapporto che esaltò con la contrada della Torre, di cui fu capitano alla quale finalizzò le sue capacità e professionalità. Il ricordo di Artemio Franchi è arricchito con i contributi di coloro che lo hanno conosciuto, oppure operano nei settori dove il suo comportamento rappresenta un modello che supera il tempo. Le testimonianze nel volume, realizzazione editoriale Betti srl, dei presidenti Fifa Joseph Blatter, dell’Uefa Michel Platini, della Figc Giancarlo Abete, di Franco Carraro già ministro, di Fino Fini ex medico della Nazionale, con i contributi dei presidenti Claudio Corsi e Francesco Franchi, del sindaco di Firenze Matteo Renzi, di altri personaggi fiorentini, senesi e di altre realtà, sono le conferme dell’importante ruolo e dei consensi che continua a ricevere la sua azione. E’ l’unico personaggio italiano a cui sono dedicati due grandi stadi: Artemio Franchi – Montepaschi Arena casa dell’Ac Siena e il comunale Artemio Franchi campo di gioco dell’Acf Fiorentina.  Gli uomini, è convinta ChiantiBanca, dice il presidente Claudio Corsi, “definiscono il valore di un territorio. È, così, nata l’idea di ripercorrere le vicende di chi, come Artemio Franchi, ha scritto alcune pagine della nostra storia. Parlare di un personaggio così eclettico e stimato, che ha contribuito alla crescita di differenti settori, significa riflettere sul calcio e sullo sport; sul Palio di Siena e sulla sua contrada la Torre; sul mercato dove ha operato con la sua impresa. La scelta di ChiantiBanca di dedicare una strenna editoriale a uomini di valore testimonia il nostro rapporto con il territorio e che confermiamo anche rendendo omaggio ai suoi protagonisti”.  E’stata una grande soddisfazione, osserva Francesco Franchi presidente Fondazione Artemio Franchi, “constatare che il nome di Artemio è sempre un’occasione che stimola a parlare di ciò che ha realizzato. E’ positivo il nostro bilancio di questa scelta editoriale abbracciata da ChiantiBanca. Il ricordo di tanti momenti della sua vita ha suscitato rimpianti, ma l’affetto e la stima che abbiamo raccolto da chi lo ha conosciuto o ha avuto modo di intrecciare la sua esperienza, sono stati dimostrazioni importanti che hanno arricchito il ricordo e l’affetto che il tempo non cancella”. Dopo l’Uefa, Franchi sarebbe andato avanti. Avrebbe sicuramente raggiunto la presidenza della Fifa, l’organo di governo del calcio mondiale, di cui dal 1974 era vice presidente e per la quale era il candidato più accreditato. Il cammino fu interrotto dal tragico incidente il 12 agosto 1983. Volle dire la fine di un personaggio, di cui si piange la scomparsa ma non quella del suo patrimonio di contributi e progetti. L’ultimo regalo di Artemio al calcio nazionale fu l’assegnazione della Fifa dei campionati del mondo in Italia nel 1990. Nella rosa finale, vi erano anche Francia, Germania, Inghilterra ed Unione Sovietica. Il presidente della Fifa João Havelange a Coverciano, in occasione dell’ultimo saluto a Franchi, si impegnò a decidere a favore dell’Italia, dimostrando con un gesto concreto il tributo che il calcio mondiale rendeva alla memoria di Artemio Franchi. Italia ’90 fu l’ultima importante competizione calcistica di questo livello disputata nel nostro Paese. Un evento memorabile ma che non liberò dalla malinconia coloro che, sette anni dopo la scomparsa di Artemio Franchi, pur entusiasmandosi per la splendido spettacolo calcistico offerto dall’organizzazione italiana, non potevano dimenticare l’uomo che ne era stato l’ideatore e l’animatore.  “Siamo onorati di ospitare presso la nostra biblioteca – dice il Sindaco di Veroli, Giuseppe D’Onorio – il figlio di uno dei più illustri rappresentanti della storia del calcio non solo in Italia ma anche a livello internazionale. Sicuramente ci farà rivivere le emozioni di Artemio Franchi, fatta non solo di calcio ma anche di tante altre passioni sociali ed economiche che spesso accompagnano il percorso di vita di uomini e donne che hanno dato un sensibile contributo di crescita nei settori in cui si sono impegnati. Questo appuntamento – conclude D’Onorio – è il primo di una serie con i quali andremo a caratterizzare una serie di incontri nella nostra nuova biblioteca comunale”.

Redazione – Veroli 24 Network

 

SPONSOR

I preziosi consigli dell'Officina Ufficiale Toyota presso Golden Automobili a Frosinone.

SPONSOR

Oppure con finanziamento PAY PER DRIVE Yaris Hybrid è tua da € 150 al mese e restituisci l'auto quando vuoi. Ti aspettiamo oggi stesso presso Golden Automobili, concessionaria Toyota per Frosinone e provincia.

SPONSOR

Presentata al Salone Internazionale di Ginevra 2019, sarà la vettura che rivoluzionerà la mobilità degli italiani e non solo.

SPONSOR

XClass di Frosinone tra le concessionarie Land Rover protagoniste della serata di lancio del nuovo City Suv compatto, finalmente svelato al pubblico della città eterna.

SPONSOR

Venite a scoprirla oggi stesso presso Golden Automobili, Concessionaria Toyota per Frosinone e provincia.

SPONSOR

Venite e conoscere tutti i dettagli dell'EcoBonus. Vi aspettiamo oggi stesso presso le concessionarie Jolly Auto del Gruppo Jolly Automobili, a Frosinone e Sora.

SPONSOR

Nuovo balzo innovativo della casa francese. Per avere ancora più informazioni sui nuovissimi propulsori, venite oggi stesso da Jolly Automobili, concessionaria Peugeot per Frosinone e provincia.