22 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

Il punto sulla terza giornata del campionato di Legadue di basket (di Gianni Federico)

La terza giornata del campionato di Legadue ha regalato diverse sorprese ma anche molte conferme.

Nell’anticipo di venerdì per le esigenze Rai al Palas di Frosinone è andato in onda lo spettacolo indecente della Prima Veroli, su quelle tavole l’Aquila Trento ci passeggia e centra il suo primo storico successo in Legadue 56-74, costringendo Veroli al secondo ko in casa. Garri (20) è stato il leader, Dordei (12) da fiducia ai suoi all’inizio lanciando siluri precisi da tre, l’ex Elder anche lui ha fatto male con un (3/4) da tre. I laziali non hanno ancora ne la mira ne idee contro la zona: un misero 1/9 da tre e 20 palle perse, Marcelletti e la sua band si leccano le ferite e cercano soluzioni che tardano ad arrivare. La Giorgio Tesi Group con una difesa super mette ko la Tezenis Verona, 67-51: altra convincente prova di Pistoia con l’ex Veroli Cortese che sta attraversando un momento magico (17), Hicks da tripla (14,4 dai 6,75), Toppo infallibile (3/3), nel Verona c’è stato un ottimo Chessa (18) ma il 28% da due di squadra è una condanna. La Fileni BPA cede in casa ad una Biancoblù Bologna in forma perfetta 87-90, Harris fa una magia allo scadere e la squadra di Salieri vola anche a Jesi, fa il tris di vittorie e rimane in testa alla classifica: Pecile (16) è un’arma letale, nella Fileni l’assenza di Sanders si è sentita molto nonostante un Maggioli (38) immenzo. La Novipiù centra la sua prima vittoria al PalaFerraris travolgendo per 101-71 Capo d’Orlando, sulle righe Green (23), Ware (21), Malaventura (15) e Ferrero (11), per la Upea le uniche risposte sono arrivate dagli ex George (20) e Mathis (12), gli altri ci hanno provato ma con scarsi risultati e tutto è diventato più difficile. Terza sconfitta consecutiva in altrettante giornate di campionato per l’altra matricola Fmc Ferentino che cede 84-79 in casa del quintetto dell’Acegas Trieste, ai ciociari non bastano i (22) punti di Gurini e la doppia cifra di Righetti, James e El Amin. La prima vittoria nel campionato di legadue per la neopromossa è ancora rimandato, intanto la panchina di coach Gramenzi nonostante quello che si vocifera non scricchiola affatto. La Gamberi Forlì di nuovo corsara in quel di Barcellona, la squadra di coach Dell’Agnello in trasferta gioca meglio, Soloperto (22, 8/8 da 2) da copertina la prova di Spencer (18) sostanzioso, in attacco è rientrato Musso realizzando (17) punti in più. Per la Sigma barcellona Callagan e Troy Bell fanno un bel bottino (27) ma per i siciliani non è sufficiente. L’Aget Imola espugna il PalaBarbuto vincendo la sfida per un solo punto 72-73 nei confronti di una mai doma Nuova Napoli Basket, l’arrivo di Marigney (17) si è fatto subito sentire, ma è stato Gary Earl (19) ha condurre le danze per i romagnoli, seguito in doppia cifra da Zagorac, le doppie di Allegretti (20) e di Ceron (21) non sono bastate ai campani per vincere la loro prima gara in questo campionato. L’ultimo bliz è stato fatto dalla Centrale del Latte Brescia che per soli due punti 86-88 è riuscita a spuntarla su una generosa Givova Scafati, cinque i giocatori Bresciani in dopia cifra: Fernandez (11), Loschi (15), Jenkins (18), Giddens (20) e lex Veroli Brkic (18). Quattro invece quelli in doppia cifra per i campani: Mays (11), Porta (19), Baldassarre (21) e Ghiacci (10). la squadra di coach Di carlo rimane a due punti insieme alle altre tre deluse: Veroli, Jesi e Imola.

Gianni Federico

Menu