La Fondazione Studi e il Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro organizzano a Fiuggi la quarta edizione del ” Festival del Lavoro “.

La Fondazione Studi e il Consiglio Nazionale dei Consulenti del lavoro organizzano la quarta edizione del “Festival del lavoro”, in programma a Fiuggi dal 20 al 22 Giugno. Alla presentazione della manifestazione, che si è svolta il 31 maggio scorso alla presenza della stampa, presso la Sala Consiliare di Fiuggi alla presenza del sindaco Fabrizio Martini e del consiglio comunale, presenti soprattutto il presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del lavoro, Marina Calderone e del presidente della Fondazione Studi, Rosario De Luca (nella foto con i suoi collaboratori).   Anche quest’anno dunque  non poteva  mancare l’appuntamento con il Festival del Lavoro, la consolidata manifestazione che vanta tre edizioni di grande successo, che hanno visto la partecipazione di oltre 10.000 spettatori e di più di 300 relatori tra rappresentanti del mondo politico, industriale, professionale ed accademico. La quarta edizione, organizzata dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e dalla Fondazione Studi, si svolgerà a Fiuggi  e avrà come tema principale nelle sue numerose tavole rotonde il lavoro al centro dello sviluppo del Paese.  L’obiettivo, infatti, è di riportare l’attenzione dei decisori politici sui temi di stretto interesse per famiglie, aziende e lavoratori per stimolare misure condivise che facilitino la ricostruzione dei mercati ed il rilancio delle imprese italiane, creando uno sviluppo stabile e duraturo per il Paese. I consulenti del lavoro, infatti, hanno più volte affermato la necessità di ripartire da nuovi presupposti per generare nuova occupazione, tenendo conto di fattori importanti come la riduzione del costo del lavoro, la semplificazione della burocrazia, l’adozione di un welfare moderno e di misure di accompagnamento per l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro.    I giovani, infatti, saranno in prima linea durante la manifestazione per condividere la loro visione del lavoro. Ci saranno le testimonianze di coloro che ce l’hanno fatta e di quelle generazioni ancora “in cerca di un sogno”, per proporre una riforma del lavoro che guardi alle esigenze dei protagonisti di domani e che cerchi di soddisfare i loro talenti.  Tra incontri, dibattiti e nuove proposte, ci sarà anche la premiazione dei vincitori della 2° edizione del Premio: “Storie di lavoro: concorso video fotografico sul mondo del lavoro” per le due sezioni di Corti di lavoro ed Istantanee di lavoro, descritte nel bando disponibile su www.festivaldellavoro.it, e che saranno in mostra durante la tre giorni di dibattiti; così come non mancheranno i momenti di rilievo scientifico e culturale. Il Festival del lavoro sarà, infatti, un’opportunità di crescita e confronto fra colleghi, che potranno ampliare la rete professionale, conoscere e approfondire servizi e programmi utili alla gestione e all’espansione della loro attività, e l’occasione per presentare al grande pubblico gli autori di libri e saggi sul mondo del lavoro, che verranno esposti nella rinomata Libreria del Festival, dai quali prendere spunto per nuovi programmi di sviluppo del Paese. La manifestazione quest’anno è anche social. Oltre a seguire, infatti, tutte le notizie sul Festival su Facebook e Twitter, si potranno condividere le proprie immagini di lavoro su Instagram, inserendo #Festivaldellavoro2013, così le foto più belle saranno pubblicate sul sito ufficiale della kermesse e sulle sue pagine social.  La splendida “città delle acque”, dunque, è pronta ad accogliere la manifestazione in una cornice di verde, gusto e tradizione ottocentesca, allestendo un vero e proprio “villaggio del lavoro” nella sua Fonte Anticolana, il grande parco lussureggiante, attrezzato con numerose attività sportive, da cui godere di una vista incantevole e vivere piacevoli momenti di spettacolo ed intrattenimento.

 

Menu