lunedì 12 Maggio 2014

La GZC Veroli perde 66-71 contro Verona e butta al vento il sogno semifinale dei play off

Le partite di gara 4 dei quarti play off:

Sigma Barcellona – Upea Capo D’Orlando 74 – 78 (1-3)

Manital Torino   – Angelico Biella 84 – 79 (3-1)

Aquila Basket Trento – Moncada Agrigento (3-0)

 

===============================================

GZC VEROLI – TEZENIS VERONA: 66-71 dts (19-21, 15-8, 16-18, 8-11, 8-13)

GZC Veroli: Rodez Sanders 4 (2/2, 0/5), Cittadini 4 (1/3), Rossi 8 (0/2, 2/3), Tomassini 11 (2/5, 1/1), Lascells Samuels 20 (9/10, 0/1), Alan Blizzard 5 (1/2, 1/5), Casella 8 (0/5, 2/6), Carenza 6 (1/3, 1/1) N.E.: Giammo’, Fabiani

Allenatore:Ramondino

Tiri Liberi: 13/17 – Rimbalzi: 36 28+8 (Lascells Samuels, Casella 8) – Assist: 11 (Tomassini, Lascells Samuels 3) – Cinque Falli: Rodez Sanders, Tomassini

Tezenis Verona: Smith 18 (3/5, 2/6), Taylor 12 (3/9, 2/3), Reati 0 (0/4 da tre), Carraretto 6 (3/4, 0/5), Boscagin 10 (4/6, 0/2), Callahan 13 (2/5, 3/5), Gandini, Da Ros 12 (4/8, 0/1) N.E.: Grande, Salafia

Allenatore:Ramagli

Tiri Liberi: 12/18 – Rimbalzi: 26 18+8 (Smith 8) – Assist: 7 (Taylor

 

Alla fine di gara 4 tra Veroli e Verona, finita con la vittoria degli scaligeri per  66.71 stavolta diretta da tre arbitri bravi che sanno gestire una gara importante, il discorso più giusto lo ha fatto  coach Ramondino  in sala stampa. “ Dopo un partita così lunga e intensa bisogna fare i complimenti a chi è riuscito a vincere la partita, una gara di alto livello magari con alti e bassi dal punto di vista tecnico, ma molto combattuta e bella”.  Ramondino è come sempre un uomo saggio ed ha guidato i suoi nelle azioni a canestro e organizzando quasi sempre una buona difesa. Nel primo periodo  Veroli ha lasciato l’iniziativa agli avversari che naturalmente ne hanno approfittato. Samuels nel finale di parziale riporta Veroli a sole due lunghezze 19-21. Nel secondo tempino la squadra giallorossa cerca di portare a suo favore l’inerzia della gara e ci riesce con Rossi e Tommasini che sono mobili e concentrati, ( 24-23).  Veroli ora gioca bene e manda Verona nel pallone, la tripla di Carenza, i tiri liberi di Casella, dopo un antisportivo,  e il canestro di Samuels  permettono ai laziali di allungare e chiudere metà gara in vantaggio 34-29. Verona è una squadra forte non c’è dubbio e gente come Boscagin e  l’americano Callahan sono capaci di tutto ed ecco che gli scaligeri si rifanno sotto dopo soli 3’ di gioco del terzo parziale, poi i giallorossi perdono qualche  pallone  di troppo e il signor Taylor ne approfitta per piazzare la bomba che riporta i suoi avanti (36-38). Veroli smarrisce la strada del canestro, Callahan la ritrova e Verona allunga ancora, ma c’è il solito Samuel che segna da sotto riceve fallo e segna l’aggiuntivo.  Ancora Samuels in schiacciata, poi Rossi con una tripla mortifera puniscono Verona, dalla lunetta Smith ne mette solo uno su due e anche il terzo parziale va in archivio sul punteggio in favore dei padroni di casa 50-47. Callahan apre l’ultimo parziale con la tripla del pareggio, ma seguono errori al tiro per entrambe le squadre che fanno stagnare per qualche minuto il gioco. Gli errori maggiori sono quelli di Veroli che butta palloni utilissimi in attacco ma Cittadini, Samuels  e  Carenza continuano a lottare sotto le plance fino al canestro dell’americano che da il nuovo vantaggio ai verolani. Alcuni minuti si gioca punto a punto e si profila un overtime che Veroli però non vuole. Mancano 2,30’ alla fine e i giallorossi hanno una tripla di vantaggio (57-54), succede di tutto: Da Ros ne mette due (57-56), Cittadini riceve fallo da  Callahan e dalla lunetta ne mette  solo uno su due (58-56), Smith sbaglia e Veroli va a vuoto, Da Ros non segna i punti del pareggio,  Blizzard nel possesso  perde palla e commette fallo su Boscagin che dalla lunetta non  perdona ed è pareggio ( 58-58). Ultimo possesso per Veroli che può vincere la gara ma  Sanders  attende troppo e non serve  Cittadini che si sbraccia  per avere la palla  e infilarla nella retina, l’americano continua  a dirgli di aspettare poi sulla sirena tenta il tiro disperato che si ferma sul ferro ed è over time. In quel preciso istante Veroli ha perso la partita secondo noi.  Nuovo vantaggio verolano con Samuels , l’altro americano di Veroli Sanders commette fallo su Smith che dalla linea della carità non sbaglia e Verona torna avanti di un punto (61-629. Ci pensa Cittadini a riportare Veroli avanti (63-629, sbagliano prima Smith per  Verona  poi Casella la tripla che avrebbe messo una seria ipoteca sulla vittoria, ancora Taylor da due, Sanders sbaglia il tiro e nel possesso,  Callahan  fissa il punteggio sul 63-66, Blizzard si alza da tre disturbato fallosamente da Boscagin e la palla rimbalza sul ferro evitando il pareggio. Un canestro di Callahan e i tiri liberi di Smith danno la vittoria alla Tezenis  66-71 che la riporta a Verona per  giocarsi la bella al palaOlimpia  e su quel parquet  purtroppo non ci sarà trippa per gatti, tranne qualche sorpresa che ci può stare benissimo.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Promozione valida fino al prossimo 2 Ottobre 2019.

SPONSOR

Televisori, smartphone e notebook a prezzi molto vantaggiosi, ecco il volantino.

SPONSOR

I P.U.A. consentono l'accesso diretto all'assistenza territoriale, sanitaria e sociale.

SPONSOR

Offerte valide dal 04 al 17 Settembre 2019 in tutti i punti vendita della catena.

SPONSOR

Vieni a scoprire il programma da Golden Automobili! Ti aspettiamo oggi stesso presso la concessionaria Toyota per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.

SPONSOR

Promozione valida dal 29 Agosto al 15 Settembre 2019.

SPONSOR

Vi aspettiamo oggi stesso presso XClass, concessionaria Jaguar e Land Rover per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.

SPONSOR

Vi aspettiamo oggi stesso presso la Concessionaria Mazda per Frosinone e provincia del Gruppo Jolly Automobili.