lunedì 18 Novembre 2013

La GZC Veroli vince 73-61 contro la Tezenis Verona e riconquista la vetta della classifica

GZC VEROLI: Sanders 7, Cittadini 14, Rossi 5, Tomassini 10, Samuels 13, Jammò , Ondo mengue ne, Blizzard 7, Casella 13, Carenza 4. Coach Ramondino.

TEZENIS VERONA: Grande, Smith, taylor 20, Reati 9, Carraretto 4, Boscagin 12, Callahan 8, Salafia ne, Gandini 2, Da Ros 5. Coach Ramagli

Arbitri: Materdomini, Chersicla, Longobucco.

Parziali: 20-15; 40-28; 58-43; 73-61.

Spettatori 1400.

La squadra giallorossa vince  contro la Tezenis Verona 73-61, si riprende la vetta della classifica pur in condominio  con altre cinque squadre e colleziona la quarta vittoria casalinga. Coach Ramondino manda in campo il solito starting  five: Tomassini, Sanders, Casella, Samuel, Cittadini, coach Ramagli risponde con: Taylor, Carraretto, Smith, Da Ros,  Callahan. Il solito Sanders si alza da tre e strappa applausi, lo imita Taylor dalla parte opposta che mette la tripla del pari, poi una serie di errori per entrambe le formazioni e un equilibrio pazzesco fa trascorrere qualche minuto di noia al pubblico presente. La premiata ditta Cittadini-Casella mette il sigillo sul primo allungo verolano, + 5 (16-11), la  Tezenis non si fa intimorire e  torna a – 2,  il cane mastino Blizzard  ne mette due e rimette a posto le distanze, finisce il primo parziale sul 20-15. Si rigioca e stavolta la squadra laziale gestisce il ritmo della gara giocando di gruppo costringendo Verona all’inseguimento affannoso. Il “dottor”  Casella è il protagonista del nuovo allungo (33-23) che è anche il massimo vantaggio, a quel punto gli ospiti scaligeri sembrano narcoitizzati ma provano ugualmente a fermare le mitragliatrici giallorosse  Samuel, Sanders , Casella e Cittadini che sembrano incontenibili e scaldano a turno il ferro. 40-28 il punteggio sulla sirena del riposo.  Quando si torna in campo le cose non sono cambiate perché la GZC Veroli continua a tenere saldamente in mano l’inerzia della partita, la Tezenis Verona costretta a rincorrere, Coach Ramagli al momento non trova soluzioni anche perché Casella è in buona giornata e dai 6,75  diventa un killer e siamo (52-38) al 26’.  Callahan e Taylor provano a forzare ma la difesa verolana è messa bene, anche Boscagin e Da Ros ci provano ma i loro tentativi vengono elusi dai giallorossi che sono attenti e concentrati, giocano bene e strappano applausi. Va in archivio anche il terzo parziale che vede ancora Veroli avanti 58-43. Si torna a giocare e come succede alle migliori squadre anche la GZC Veroli ha qualche minuto di rilassamento, sicuramente fisiologico, che naturalmente permette alla Tezenis di approfittarne  subito per  rientrare  in partita,  facendo tremare i polsi ai giallorossi, il punteggio a 2′ dalla fine è di (61-57), Casella sbaglia un tiro da tre che avrebbe scritto la parola fine alla gara, dalla parte opposta sbaglia per fortuna anche Reati che poi commette fallo su Tomassini, il play  dalla lunetta fa 2/2, a quel punto alla squadra di coach Ramondino basta gestire i possessi e chiudere la partita vittoriosa con il  punteggio di 73-61.  I Ciociari tornano come detto in vetta alla classifica e domenica prossima viaggeranno alla volta di Forlì per difendere il primato.

Gianni Federico

Foto basket veroli

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Offerte valide dal 21 Agosto al 03 Settembre 2019.

SPONSOR

Ecco 13 pagine di prodotti a prezzi strepitosi. Promozione valida fino al 26 Agosto.

Roma

A pochi passi dal Vaticano abbiamo scoperto un luogo che tratta la clientela con una cura eccezionale: The Center of Rome Bed and Breakfast.

SPONSOR

Lo spider più venduto al mondo compie 30 anni. Vieni a provare la vettura oggi stesso da Jolly Auto, concessionaria Mazda per Frosinone e provincia.

SPONSOR

Da oggi presso Jolly Rent Frosinone è disponibile anche sui veicoli commerciali FCA.

Land Rover

Non si tratta di un semplice restyling quello che caratterizza la Land Rover Discovery Sport 2020 in uscita il prossimo autunno.