lunedì 16 Dicembre 2013

La GZC Veroli vince nettamente 97-66 contro la Fileni jesi e si rilancia nelle prime posizioni

GZC VEROLI: Sanders 21, Cittadini 10, Tomassini 5, Samuels 24, Jammò 2, Ondo Mengue, Blizzard 17, Casella 13, Fabiani, Carenza 5. Coach Ramondino.

FILENI JESI: Maggioli ne, Lucarelli, Borsato 16, Falluca 6, Galwire 6, Ciampaglia 1, Gaspardo 16, Ruggieri, Santiangeli 15. Coach Coen.

Arbitr. Bartoli, Veratto, Vanni Degli Onesti.

Parziali: 28-17; 52-33; 75-49; 97-66.

Note: Veroli – tiri da due 26/35, tiri da tre 13/31 tiri liberi 6/7. – Jesi – tiri da due 14/30, tiri da tre 7/28, tiri liberi 17/18.

 

Torna a vincere la GZC Veroli che batte 97-66 la Fileni Jesi, lo fa da grande squadra con una prova perfetta, ottima in difesa e precisa in attacco dopo tre sconfitte, di cui due immeritate, che ci avevano fatto temere un calo fisico e di concentrazione, per fortuna siamo stati smentiti subito da Sanders e compagni che ieri hanno offerto una prova da grandi protagonisti umiliando la squadra di coach Coen che alla fine poteva solo scuotere la testa per la scialba prova del suo gruppo. La Fileni come scusante può vantare le assenze di  Maggioli, di Rocca e Juric, nella GZC si è fermato capitan  Rossi, ma lo spettacolo non ne ha risentito perché in campo i due quintetti hanno dato vita ad una gara bella e interessante con la vivacità di Golwire Gaspardo da una parte e di Sanders  e Samuels dall’altra per la sagra dei punti. Proprio l’americano di Veroli apre le ostilità con una tripla seguita dai due punti di Casella, ma in agguato all’angolo c’è  Borsato che ne mette pure tre, le squadre cominciano a giocare per conquistare l’inerzia della gara, ci riesce Veroli che piazza un break di 6-0, poi arriva un’altra tripla di Sanders da distanza siderale che strappa applausi. Il parziale si chiude 28-17. Si riparte, coach Coen ha poche rotazioni, un  particolare che fa saltare agli occhi di tutti la netta differenza tecnica tra le due formazioni, Golwire è guardato a vista e chiude la prima parte della gara con soli 2 punti e 1/9 dal campo, la squadra laziale ne approfitta e allunga ancora, per cui il risultato al riposo e di 52-33. Al rientro in campo le cose non cambiano e la sofferenza Jesina si avverte in campo con tutte le difficoltà nel cercare di arginare le folate a canestro della coppia americana Samuels – Sanders e della premiata ditta Carenza-Cittadini-Blizzard, che non fallisce un tiro. Coach Ramondino concede spazio anche a Jammò che gioca bene e si muove come un turista in mezzo al campo fotografando azioni e assist, è il turno anche dei giovani Ondo Mengue e Fabiani, intanto la squadra ciociara raggiunge il suo massimo vantaggio + 36 punti che lasciano il segno a gli ospiti della formazione marchigiana. Due schiacciate consecutive di Cittadini, una di Sanders che nel possesso ne mette ancora tre, si chiude il terzo periodo con il punteggio di 75-44. Ultimi 10’ che servono solo da passerella per la squadra verolana, il solo Gaspardo cerca di tenere viva la Fileni, in un minuto tre tiri dalla distanza, la prima bomba è di Falluca per Jesi, poi in seguenza Blizzard e Casella per Veroli, è la fine per le speranze di rimonta della squadra di coach Coen che non fa neanche più cambi. Samuels e Sanders, con la complicità degli assist di Tomassini e Jammò  ne approfittano per dare spettacolo sotto le plance. La squadra giallorossa vince la gara casalinga contro jesi per 97-66 che la rilancia in classifica, ma capitan Rossi e compagni in quel momento erano  già con la testa alla trasferta di Trieste dove li attende un incontro duro ma non impossibile da vincere.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

La nuova promozione in vigore dal 3 al 20 Ottobre 2019.

SPONSOR

Offerte in vigore fino al prossimo 1° Ottobre.

SPONSOR

Promozione valida fino al prossimo 2 Ottobre 2019.