La pittrice ungherese di adozione verolana Agnes Preszler espone le sue opere al Castello di Ceccano sabato e domenica

Sarà inaugurata sabato 6 luglio alle ore 17,30 la mostra personale di Agnes Preszler presso il Castello dei Conti di Ceccano. L’artista ungherese, da tempo verolana per adozione, esporrà numerosi suoi quadri selezionati dalle collezioni “Modelle ciociare nell’arte dei maestri dell’800”, “Volti Ciociari” e “Icone moderne”; continuamente arricchite di nuove opere. Per la prima volta saranno presentati quadri come la copia di L’arco di Tito a Roma e quella di Salomè ( dei quali pubblichiamo le foto mentre gli originali sono esposti rispettivamente al Museo di Belle Arti di Budapest e alla Metropolitan Museum of Art di New York). Agnes naturalmente come omaggio alla città che la ospita, anche se solo per due giorni, esporrà anche il quadro del palio di Ceccano, raffigurante Annibaldo IV, segretario di stato di Clemente VI ad Avignone e suo fratello Tommaso, Conte di Ceccano, durante un momento della giostra. Prevalentemente ottima ritrattista, la pittrice di Veroli esporrà anche nudi, paesaggi e nature morte e realizzerà una dimostrazione nel corso dell’evento. Dopo un’estemporanea al Castello di due anni fa e una recente mini-mostra in occasione del talk-show “Salotto Ciociaro” presso il Cinema-Teatro “Antares”, questa volta si tratta quindi di una mostra personale, pur di brevissima durata, infatti la stessa chiude domenica sera. Come dire che l’artista Agnes non si smentisce mai perché lo merita, offre ancora una volta la sua bravura, la sua tecnica pittorica ma soprattutto la sua carica carismatica al pubblico ciociaro e non solo che da anni la seguono con devozione nel suo cammino artistico-culturale che la sta portando alla ribalta internazionale.

Gianni Federico

 

 

Menu