La Prima Veroli cede in casa nel finale contro la Fileni Jesi 61-72 dopo aver condotto per tre quarti di gara e abbandona definitivamente le speranze di entrare in zona play off

Prima dell’inizio dell’incontro la Società Basket Veroli ha ricordato il dirigente Umberto Reali facendo osservare un minuto di silenzio in ricordo del dirigente dello sponsor ma soprattutto dell’uommo. Palla a due conquistata da Veroli che con Marignay mette i primi due punti in cascina, nell’azione dopo la tripla di Infante, nel possesso Jesi sbaglia e i laziali ripartono con Berti che scarica per Bruttini che però arriva debole a canestro. Jesi forza la difesa di Veroli e ne mette due con Griffin, riparte l’azione dei padroni di casa che vanno a canestro con Marigney (7-2) dopo 4’ di gioco, lo stesso americano dopo il canestro da due di Infante lancia un’altra bomba per il (15-2) che permette la prima mini fuga. Il solo Maggioli lotta duramente sotto canestro e mette due punti di forza, risposta pronta di Jurevicus dalla media, poi Griffin affonda e Bruttini lo ferma con il fallo, rimessa e palla a Maggioli che commette passi e i laziali ripartono con Berti che scarica per il lettone che ne mette altri due, siamo (19-4). La Fileni recupera qualche punto del gap e finisce il primo parziale con il punteggio di 23-10. Si ricomincia, l’inerzia della gara rimane saldamente in mano giallorossa, Jurevicus nell’uno contro uno con Hoover ne mette due, dall’altra parte Jesi sbaglia con Santiangeli e Rinaldi dopo il rimbalzo in combinata con Berti va in schiacciata. La Fileni è nervosa e gioca con le mani addosso, e coach Pecchia chiama time out, poi per proteste prende il fallo tecnico, dalla lunetta Marihney fa 2/2 e rimessa Veroli che però perde palla con Berti che ferma con il fallo Zanelli che in lunetta fa 2/2. Veroli sbaglia due affondi e Jesi in transizione ne approfitta per recuperare qualche punto dell’ampio gap che sta subendo, Marcelletti manda in campo il giovane Stirpe che scarica un pallone d’oro per Rinaldi che da sotto brucia la retina, replica di Jesi con Zanelli (33-26) Marcelletti chiama time out per spezzare il ritmo di Jesi che sta crescendo in attacco e recupera terreno, Marigney lancia un altro siluro che spegne la fiammella jesina. Si va al riposo con il punteggio di 39-30. Al rientro in campo Jesi appare più determinata in attacco e la difende meglio, infatti due errori verolani permettono agli ospiti di tornare in partita (41-35), Marcelletti comincia a ad innervosirsi perché i suoi non sono più lucidi, cambia Rinaldi con Carenza ma il gioco è più lento, Marignay da due spezza la monotonia, i marchigiani sbagliano con Hoover e i laziali con Marigney, poi Berti va fino in fondo con il pick & roll e ne mette due, momento topico della gara che potrebbe avere una svolta. Un errore di Carenza che commette un anti sportivo manda in lunetta Santiangeli che fa 2/2 , jesi riparte ma non chiude il gioco e i ciociari spingono con Jurevicus, scarico per Rossetti, pick&roll di Berti che segna, va in lunetta e chiude il gioco da tre (48-40). Il tempo di un possesso per la Prima e va in archivio anche il terzo parziale, punteggio 52-47 con Jesi che riapre la gara. Si accende ancor di più la lotta tra titani Infante e Maggioli, poi Griffin va in lunetta 0/2, Marignay commette il suo quarto fallo e Marcelletti lo toglie per Rossetti. I laziali perdono una palla preziosa che fa maturare un attacco jesino che va a vuoto, nel possesso Rinaldi sbaglia e Sanders in post basso ne approfitta per mettere due punti e portare Jesi a – 1- (52-51), Infante segna dalla media, dalla linea della carità Griffin chiude il gioco da tre e i marchigiani impattano (54-54). I laziali vanno in bambola e Zanelli dalla lunetta con 2/2 fa mettere il muso avanti alla Fileni che ora ha 4 punti di vantaggio (54-58) a 5,31’ dalla fine. Veroli perde palla in attacco ma Jesi non approfitta con Zanelli che sbaglia la tripla, poi ancora un fallo in attacco di Rinaldi e i marchigiani dalla lunetta con Griffin ne indovina uno solo ma permette l’allungo ospite, + 5 (54-59). Veroli si inchina alla bomba di Sanders che mette una seria ipoteca alla vittoria finale della Fileni. Ci prova Marigney da tre e la bomba entra ma non basta perché Jesi difende bene e ruba palla con Hoover, dopo due azioni finisce la partita con la vittoria di Jesi 61-73 perché Veroli ha letteralmente buttato alle ortiche, per l’ennesima volta in questo campionato disgraziato, una gara che aveva saldamente in mano. Marcelletti docet!

VEROLI: Stirpe, Battaglia ne, Savo ne, Jurevicus 11, Infante 9, Bruttini 5, Rinaldi 4, Carenza, Rosetti, Berti 11, Marigney 21. Coach Marcelletti.
JESI:Colonnelli ne, Maggioli 8, Hoover 10, Valentini 2, Gaspardo 4, Zanelli 7, Griffin 17, Sanders 14, Santiangeli 11, Dolic. Coach Pecchia.
Arbitri: Bartoli, Di Giambattista, Noce.
Parziali: 23-10; 39-30; 52-47; 61-72.
Note: Veroli tiri 2p 14/35- 3p 7/21 – liberi 12/15. Jesi tiri 2p 18/33 – 3p 5/12 – liberi 22/29
Gianni Federico

Menu