20 dicembre 2012 redazione@ciociaria24.net

La Pro Loco di Veroli lancia l’iniziativa: “Natale Insieme” botteghe aperte con i migliori prodotti tradizionali della quattro Città Confederate (di Gianni Federico)

La Pro Loco di Veroli ancora una volta si distingue per quanto riguarda organizzazioni di eventi utili per il sociale, per l’attrazione e la promozione turistica della città. Stavolta il sodalizio del presidente Luciano Trulli, coadiuvato dal segretario Enzo Del Nero e dall’addetta alle pubbliche relazioni Valentina Magnante, in occasione delle festività Natalizie ha organizzato, dal 15 dicembre 2012 fino al 6 gennaio 2013 una serie di appuntamenti giornalieri con l’apertura di antiche botteghe nelle quali saranno esposti i migliori prodotti tradizionali delle quattro città Confederate: Alfedena, Atina, Palestrina e naturalmente Veroli, dal titolo eloquente: “ Un Legame Secolare che si rinnova”. Infatti le quattro città che espongono i loro prodotti sono legate da antichi patti di amicizia che si perdono nel tempo, ma che grazie a iniziative come questa della Pro Loco di Veroli, si rinnovano ancora. Nell’incantevole centro storico della città, che apre il suo salotto buono ai visitatori e ai turisti, da giorni trasformato e addobbato nel suo arredo urbano con luminarie natalizie che offrono quell’atmosfera di festività, grazie alla sensibilità all’amministrazione comunale guidata dal sindaco prof. Giuseppe D’Onorio, appuntamento immancabile con l’artigianato, la storia e i prodotti tipici; si possono visitare vecchie botteghe e antichi siti altrimenti chiusi al pubblico e che invece potrebbero essere rivalutati e usati proprio come punti commerciali e artigianali di diverse tipologie che a Veroli sono venuti a mancare in questi ultimi 30 anni. Una volta aperti, quegli scrigni, mettono in bella mostra tesori di storia e di tradizioni culinarie delle nostre terre. Alcuni esempi: i fagioli cannellini, con i quali le massaie del posto creano la famosa “Torta Dolce” e il formaggio pecorino di Atina. Il vino novello, la scamorza, le salsicce, la pizzafritta, la cortesia e la genuinità della gente di Alfedena. I minestroni, il formaggio bianco, il vino delle belle colline di Palestrina. La Polenta con la carne di maiale, le fettuccine, le ciambelle ritorte, il vino genuino dei contadini delle campagne di Veroli e tante altre specialità, oltre ai souvenir, i manufatti, le porcellane, opere in ferro battuto, provenienti dalle città confederate che espongono nelle botteghe del centro storico di Veroli, dentro le quali, ogni fine settimana ci saranno deliziosi momenti di degustazione. Si annuncia dunque un Natale all’insegna dell’arte e dell’artigianato in genere e dei prodotti tipici che alla fine tutto sommato prendono tutti per la gola, grandi e piccoli, ma quello che conta alla fine è lo stare insieme, socializzare e passare qualche ora a contatto con la storia e l’arte di Veroli. Ma anche, magari, l’occasione per risparmiare qualcosa nella spesa natalizia con prodotti genuini in tempi di recessione. Non è una cattiva idea!

Gianni Federico

Menu