10 settembre 2015 redazione@ciociaria24.net

La proposta del M5S di Veroli sul baratto amministrativo arriva in ritardo perchè il Comune di Veroli sono anni che lo applica

La proposta del Movimento 5 Stelle di Veroli sul baratto amministrativo arriva in ritardo. Il Comune di Veroli sono anni, infatti, che sta applicando la pratica del baratto amministrativo e dell’istituto delle compensazioni a favore di coloro che hanno pendenze di natura fiscale e tributaria con l’ente comunale. E ciò avviene anche prima dell’entrata in vigore dell’ultima normativa adottata lo scorso anno. “L’Amministrazione ha sempre cercato di ricercare soluzioni che possano favorire un rapporto sano e non conflittuale con i cittadini” – dice il sindaco, Simone Cretaro, che aggiunge: “Alle famiglie ed alle imprese iscritte nei vari ruoli dei tributi comunali che per svariati motivi, sia di carattere sociale che economico, hanno avuto difficoltà a rispettare i pagamenti con l’ Ente, i nostri uffici sono stati sensibili a far istruire loro pratiche finalizzate al duplice obiettivo di garantire le entrate, anche attraverso un servizio, e di conseguenza alleggerire l’esposizione debitoria pregressa da parte di cittadini ed imprese in difficoltà”. Il Comune di Veroli, su motivata richiesta e dietro apposita istruttoria, attiva da tempo l’istituto del baratto amministrativo ed anche della compensazione sui crediti e debiti. “Un’azione questa – conclude il sindaco, Cretaro – che ha sempre caratterizzato il nostro Ente quale esempio di vicinanza alla realtà sociale ed economica locale. Invito, pertanto, il Movimento 5 Stelle di Veroli a partecipare alla vita politico-amministrativa ma anche ad essere attento a ciò che già è stato fatto e viene effettuato quotidianamente sul nostro territorio. Le difficoltà non mancano ma, a volte, si rischia di dipingere un contesto locale impreparato che invece, al contrario, già risponde alle buone pratiche e, soprattutto, è sensibile alle innumerevoli problematiche connesse a fattori nazionali ed internazionali come la crisi edilizia e la carenza di occupazione specie giovanile che, purtroppo, si sono scaricate anche su Veroli, pur non dipendendo dall’attività dell’Ente comunale”.

 

Menu