giovedì 5 settembre 2013

La scuola materna del Giglio di Veroli: un sogno che non diventerà mai realtà

Riceviamo e pubblichiamo con piacere un commento inviato alla nostra redazione verolana dalla dottoressa Isabella Iaboni, riguardante le problematiche sorte da tempo per la struttura che ospita l’asilo nido del Giglio di Veroli. Una struttura che forse è nata sotto una cattiva stella visto che appena costruita è rimasta ferma al palo, mentre invece, se rimessa in moto, potrebbe risollevare le pene, ma anche il portafogli, di molte famiglie. Un commento, quello che ci ha inviato la Iaboni critico nei confronti dell’amministrazione comunale ma in ogni caso pacato e assai costruttivo.  –  “Gent.ma Redazione del giornale Veroli24 Network – scrive la dottoressa –  volevo porre alla Vs. attenzione il problema del nuovo asilo nido in località Giglio, Via I Luci.  Ebbene dopo aver speso dei soldi per la ristrutturazione, da oltre un anno la struttura è abbandonata a se stessa. Il cortile antistante l’entrata è pieno di erbacce, quello che dovrebbe essere il giardino è pieno di erba altissima come anche tutto intorno alla struttura. Diciamo pure che l’Amministrazione Comunale ha provveduto a realizzare l’opera e poi ha abbandonato la struttura senza fare alcuna manutenzione. Visto che siamo a Settembre e fra una settimana riapriranno le scuole, mi chiedevo quanto altro tempo dovremo aspettare per l’apertura del nuovo asilo nido! Dobbiamo aspettare le prossime votazioni oppure dobbiamo aspettare che diventi vecchio prima che venga aperto? Perché non agevolare le famiglie che hanno bambini piccoli che sono costrette a pagare asili privati perché non c’è, o meglio c’è ma è chiusa, una struttura comunale? Per non parlare della scuola dell’infanzia – altro problema – che non ha una capienza tale da poter ospitare i bambini anticipatari del posto, ma quelli delle mamme che vivono altrove e lavorano nelle vicinanze della scuola sì; e così ogni anno il problema si ripresenta. Purtroppo è capitato anche a me: mio figlio, nato a Gennaio 2009, nel 2011 l’ho iscritto alla scuola dell’infanzia del Giglio ma essendo anticipatario all’Ufficio addetto mi dissero che c’era il rischio che forse non entrava perché davano precedenza ai bambini aventi i tre anni compiuti. Trascorsa l’estate, i primi giorni di settembre, la Direttrice decise che i bambini anticipatari non erano stati presi perché non c’era posto. Noi genitori eravamo nel panico perché non sapevamo dove iscrivere i nostri figli nelle nostre vicinanze. Gli unici posti disponibili erano alla scuola dell’infanzia degli Angeli (1 posto) e al Crocifisso. Costretta dalla situazione io e mio marito decidemmo di iscrivere nostro figlio al Crocifisso, insieme ad altri bambini anticipatari esclusi. Da due anni accompagniamo nostro figlio al Crocifisso perché la struttura è ottima come anche le insegnanti e nostro figlio si trova bene…certamente facciamo dei sacrifici perché il comune non ci aiuta con il trasporto. Sappiamo però che un pulmino arriva su alla Vittoria e dopo insistenti richieste mi è stato detto che il pulmino non può scendere al Giglio solo per un bambino e quindi dobbiamo arraggiarci da noi. La mattina vado ad accompagnare prima mia figlia alla scuola elementare del Giglio e poi corro su a Veroli per portare l’altro al Crocifisso. Inoltre vorrei evidenziare che il pulmino che accompagna i bambini alla scuola dell’infanzia del Crocifisso, che ogni mattina incontro, è uno scuolabus di quelli gialli che viaggia sempre con tre o quattro bambini, gli altri 25 posti sono occupati da fantasmi! Allora non è meglio mettere un pulmino più piccolo e fornire un servizio più funzionale??? Questi non sono sprechi inutili? Non penso ci voglia molto a capire come risparmiare!!! Un elogio va fatto al pulmino che ogni mattina accompagna prima i bambini alla scuola elementare del Giglio e poi aspetta i bambini più piccoli che frequentano la scuola dell’infanzia della Madonna degli Angeli.  Perché il pulmino che prende i bambini che vanno alla scuola dell’infanzia del Crocifisso non può scendere fino al bivio di Foiano per prendere anche mio figlio??? Comunque non so se l’articolo verrà letto ma questo è stato uno sfogo per far capire al Sindaco e all’Amministrazione comunale che non esiste solo Veroli Centro …c’è anche il Giglio, S. Angelo in Villa, Colle Ciaffone e tutte le altre frazioni. RingraziandoVi per l’opportunità datami, invio distinti saluti e buon lavoro. Dott.ssa Isabella Iaboni”. –  Intanto rassicuriamo la dottoressa Iaboni che l’articolo verrà letto anche da chi deve occuparsi di questi problemi visto che il nostro giornale ormai è seguitissimo e letto soprattutto dai verolani all’estero. In secondo luogo la nostra lettrice ha tutte le ragioni del mondo a scrivere il suo rammarico per un servizio che manca e che invece se il comune, che diciamo la verità non è insensibile a queste problematiche, si organizzasse diversamente potrebbe far funzionare a dovere. L’assessore preposto l’avvocato Simone Cretaro, che sappiamo essere persona seria, capace e professionalmente preparata, faccia sua la richiesta della dottoressa Iaboni e di tutte le famiglie che si trovano ad affrontare le stesse difficoltà. Il nostro giornale oltre a vigilare gliene sarò grato.
Gianni Federico

Da Jolly Auto, concessionaria FCA del Gruppo Jolly Automobili, parte una fortissima azione di marketing in collaborazione con Leasys.

Cori da stadio in municipio: cade il governo M5S
12 ore fa

ALESSIO PORCU - Cade il III municipio della Capitale. Sfiduciata la mini sindaca del M5S. Cori da stadio. Da entrambi i fronti. ...

Sora - Studente morto, il feretro in viaggio verso la Sicilia
15 ore fa

LA PROVINCIA QUOTIDIANO - Nella serata di oggi la salma del 24enne Biagio Pace Orsocane, lo studente di Scienze Infermieristiche dell’Università Tor Vergata – ...

Fiuggi, ambulatorio dentistico non in regola: cessata attività e multa di 10mila euro
22 ore fa

FROSINONE TODAY - Ambulatorio dentistico di Fiuggi nel mirino dei carabinieri del Nas di Latina. A conclusione degli accertamenti espletati a seguito di ...

Maxi retata a Napoli. In manette anche un ex calciatore di Cassino
1 giorno fa

FROSINONE TODAY - C'è anche Davide Trotta, 38enne di Cassino, ex calciatore, tra i sedici arrestati nella maxi retata messa in atto a ...

Sora - Occupa una casa popolare, assolta 40enne
14 ore fa

LA PROVINCIA QUOTIDIANO - Il marito disoccupato, due figli minorenni. Un evidente stato di necessità dimostrato in aula, durante il processo. Una 40 enne di ...

Inossidabile Fiesta: la piccola di casa Ford diventa grande
18 ore fa

AUTOSHOW24 - Stavolta ce n'è davvero per tutti, dai drivers basic a quelli più esigenti. La nuova Ford Fiesta si è presentata al ...

E tu che Tipo sei? Be Free o Be Free Plus?
20 ore fa

AUTOSHOW24 - Jolly Auto, in collaborazione con Leasys, azienda leader europea nel noleggio a lungo termine, ha studiato una strepitosa formula rateale ...

Gennaio 2018 positivo per il mercato dell'auto. Ecco chi è andato meglio nei Top 5 d'Europa
2 giorni fa

AUTOSHOW24 - Buon inizio di 2018 per tutti i maggiori mercati europei dell'auto, fatta eccezione per il Regno Unito, l'unico che ha registrato ...

Europrogetto DTT, la Regione Lazio ha candidato Frascati
21 ore fa

THESTARTUPPER - Realizzare in sette anni un impianto in grado di fornire energia elettrica da fusione nucleare entro il 2050. Si chiama DTT, Divertor Tokamak Test ed e' il progetto europeo a cui la Regione Lazio ha candidato il centro Enea di Frascati.

Meno operai, solo specializzati e trasversali: ecco il futuro del Lavoro
1 giorno fa

THESTARTUPPER - Il futuro del mondo del Lavoro in provincia di Frosinone. L'analisi del Consiglio Generale Cisl riunito a Fiuggi. La radiografia del settore. Le prospettive. Le vertenze aperte. I risultati raggiunti. No ai populismi. Ecco dove stiamo andando.

La Birra dell'anno? Viene prodotta in 5 aziende del Lazio
3 giorni fa

THESTARTUPPER - Cinque birre laziali conquistano la medaglia nella XIII edizione del premio 'Birra dell'Anno' promosso da Unionbirrai. I numeri di un fenomeno industriale in crescita.