La sezione verolana dell’Arma dei Carabinieri in udienza dal Papa per il Bicentenario della fondazione

In occasione del Bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, si sono svolte in tutta Italia, ma anche nelle sedi estere, tra le quali citiamo: Toronto New York e Filadelfia perché le abbiamo conosciute e praticate in loco, diverse manifestazioni. Anche l’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Veroli, intitolata al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa capitanata dal dinamico presidente Sandro Pomente e il vice Santoro, come da programma stilato a inizio anno, ha organizzato un pulman messo a disposizione per tutti i soci e i tanti simpatizzanti che si sono recatii a Roma in Piazza San Pietro  per i festeggiamenti che prevedevano anche questo evento. I carabinieri in servizio e quelli in congedo hanno raggiunto il numero di 50.000 in quella grande piazza dello Stato Vaticano, sono stati elogiati e benedetti da  Papa Francesco e tanta è stata la gioia e la commozione per un evento eccezionale.  Come si vede dalle foto il Pontefice è passata proprio vicino alla delegazione verolana che lo ha salutato con entusiasmo. Il programma inoltre prevedeva visite all’interno della Citta’ del Vaticano oltre alla Basilica dedicata al primo apostolo di Cristo e ad altri Monumenti romani. Dopo una mattinata piena di emozioni la delegazione di Veroli ha consumato il pranzo in un noto ristorante della zona. Alla fine della giornata la soddisfazione di tutti era palpabile per un evento vissuto tutto d’un fiato e per le parole del Santo Padre che hanno toccato il cuore di tutti. Soddisfazione soprattutto da parte del presidente Pomente che non ha saputo nascondere l’orgoglio di appartenere, anche se attraverso un’associazione, alla gloriosa Arma dei Carabinieri che da sempre e per abnegazione è vicina ai cittadini per servirli e proteggerli, per questo il presidente della sezione di Veroli ha voluto ringraziare tutti ricordando loro che giornate come quella vissuta a Roma con l’udienza di Papa Francesco restano impresse nella mente e nel cuore di tutti ma soprattutto di coloro che l’Arma dei Carabinieri l’hanno vissuta e ora orgogliosamente la festeggiano per i suoi 200 anni di vita attiva tra la gente.

Gianni Federico – Veroli24 Network

 

 

 

 

Menu