13 gennaio 2013 redazione@ciociaria24.net

La squadra di coach Marcelletti gioca una buona ed intensa partita al Palacarrara di Pistoia ma deve inchinarsi alla Giorgio Tesi (70-64) che ha avuto un Hincks in giornata di grazia (di Gianni Federico)

Una partita dai cento volti quella che si gioca  tra Pistoia e Veroli, due squadre con un grande passato in Legadue ma che entrambe vogliono i due punti, i biancorossi per rimanere in testa alla classifica, i giallorossi per salire nella zona nobile. L’avvio è di marca toscana ma i laziali con Walker e Infante cercano subito un primo mini allungo (4-8), la Giorgio tesi rinviene grazie alle giocate e ai canestri di Hicks che appare incontenibile nell’uno contro uno con Jurevicus fa mettere il muso avanti ai suoi (12-109. Marigney riporta in avanti Veroli  con la complicità di Walker che va da due dopo aver recuperato palla, ancora Hincks che prende il rimbalzo scarica per l’ex Veroli Cortese che però sbaglia, recupera il solito Walker che manda a canestro Rinaldi che segna da sotto, si chiude il parziale sul 18-21. Si riparte e il rookie  verolano  Walker sbaglia due azioni a canestro assai facili per allungare, coach  Moretti  mette Toppo per  Meini, Veroli però difende bene, Marcelletti confida ancora nei due americani e Marigney appoggia la palla a Infante per il (23-21), arriva la tripla di Jurevicus e Veroli torna avanti di 1 punto (23-24), Marcelletti fa entrare Bruttini che scarica subito con Marigney, l’anericano si alza da tre  per il più 4, Toppo nel possesso ricuce subito con un canestro  da sotto. Porta palla Walker che insieme a Jurevicis e Marigney confezionano un’altra tripla che il play l’americano non sbaglia, (25-30)a 4’ dal riposo. Moretti fa rientrare Galanda, Marcelletti  tiene in campo Bruttini che cerca di controllarlo ma il lungo di Pistoia ne mette due per il (27-30). Si infortuna Cortese alla caviglia, si gioca ancora con Veroli che mantiene il vantaggio di 3 punti (29-32), poi la Giorgio tesi manda Hincks in lunetta e fa 2/2. Veroli si distrae e Saccaggi ne mette altri due, nel doppio possesso Rossetti commette fallo su Hincks che dalla lunetta fa ½ (33-32), rimedia Marigney dalla media distanza  ed è ancora parità (34-34). Si gioca ancora punto a punto fino alla sirena del riposo che fissa il punteggio sul  38-34 per i padroni di casa ma in campo c’è stato tanto equilibrio. Ancora in campo con Pistoia che sbaglia il primo affondo ma nel possesso Meini ne mette tre per il massimo vantaggio della gara, riparte Veroli e Rossetti risponde da tre per il (43-39), blocco di Bruttini che favorisce Jurevicus che però commette fallo, Pistoia porta palla ma poi sbaglia, sbaglia nel possesso anche walkere Pistoia allunga (45-39), rimedia Berti che ne mette due riceve fallo e dalla lunetta chiude il gioco da tre (45-42).  Veroli con Walker impatta (45-45) e Moretti chiama il time out. Bruttini segna due punti e si accende anche il duello Greys – Marigney a suon di canestri. Berti ancora da due e Veroli fa segnare il + 4 (45-49). Pistoia con Borra che si trasforma in gladiatore riesce ad impattare (45-45) ma è Berti che ne mette due per il nuovo vantaggio dei ciociari. Ancora Borra dalla lunetta che fa ½ , Marigney sbaglia il tiro e Marcelletti chiama time out per rimettere le cose a posto, soprattutto in attacco dove si sta perdendo, ma alla ripresa è ancora Pistoia che cerca il sorpasso con i tiri dalla lunetta di Graves che fa ½. Bruttini dalla lunetta ne mette ½ poi buona combinazione Grave-Toppo che frutta due punti, finisce anche il terzo quarto con il punteggio di  54-53. Walker ha un black out e e Veroli non va in attacco, Marcelletti fa rientrare Marigney e arriva la reazione dell’americano non si fa attendere perché mette la tripla della parità (56-56). La Prima conquista palla indifesa e riparte con Rossetti, Marigney  riceve ma fallo su di lui di Alibegovic, rimessa Veroli ma Berti sfonda. Marigney in slalom ne mette altri due, Pistoia attacca e Berti fa il suo 5° fallo  e va fuori, Galanda da sotto brucia la retina, Veroli nel possesso dopo una serie di rimbalzi perde palla e viene punita dalla tripla di Graves (62-58), ancora prove di allungo per la squadra di Moretti. Veroli segna da tre con Rossetti ma gli risponde subito Graves , walker in penetrazione riceve fallo, rimessa da lato di Veroli che va in lunetta con Rossetti che sbaglia i due tiri liber, Moretti  in time out ordina la zona 2-3 che porta molti frutti . Veroli vuole impattare per cercare di vincere, Walker nei liberi fa ½,  l’attacco di Pistoia manda Graves da due, Veroli non trova la tripla con Marigney ei padroni di casa vanno in lunetta con Graves ½, attacco Veroli che va da due con Marigney, Toppo 2/2 dalla lunetta, poi una serie di azioni forzate fino alla fine della gara che decreta la vittoria, sofferta, della Giorgio Tesi Pistoia per 70-64 respingendo il tentativo di Veroli di espugnare il Palacarrara.

PISTOIA: Della Rosa ne, Meini 8, Alibegovic 2, Toppo 10, Borra 5, Galanda 6, Hicks 18, Chetoni ne, Cortese 7, Colombo ne, Saccaggi 4, Graves 10. Coach Moretti.

VEROLI: Battaglia ne, Savo ne, Jurevicus 5, Infante 1, Walker 11, Bruttini 4, Rinaldi 3, Carenza , Rossetti 11, Berti 8, Marihney 21. Coach Marcelletti.

Arbitri: Bartoli, Scrima, Attard.

Parziali: 18-21; 38-36; 54-53; 70-64.

Note:    Pistoia: tiri da due 17/31 – tiri da tre 6/16 – tiri liberi 18/32 – Rimbalzi 9/21.

Veroli: tiri da due 14/31 – tiri da tre 9/22 – tiri liberi 9/15 – Rimbalzi 9/18.

Gianni Federico

Menu