La trasmissione di Rai 1 ” Domenica In ” sbarca nuovamente in città, questa volta per raccontare al numeroso pubblico televisivo la storia delle famose “Balie di Veroli”. Un racconto vero su quello che era l’epicentro nel cuore della Ciociaria da cui si irradiava quella speciale migrazione di donne prosperose pronte a svezzare i rampolli di casati nobili.

La trasmissione di Rai 1 “Domenica In” dopo esattamente un anno,  fa nuovamente visita a Veroli, questa volta per un servizio che riguarda le “Balie Verolane”, una pratica che si svolgeva nelle migliori famiglie molti anni fa e che ora è in  via di estinzione ma della quale sono stati scritti e pubblicati molti libri.  Il ricordo personale va alla Balia dell’agro di Veroli Loreta Cerelli, che da qualche anno ci ha lasciati e ne siamo dispiaciuti, seduta nella sua cucina accanto al camino spento. Fa freddo ma lei non lo sente e non ci fa caso, sul tavolo tante fotografie ingiallite e un pò di formaggio. La ex balia se li portava  bene i suoi 88 anni perché quella era una stirpe forte e vigorosa, stirpe di nutrici leggendarie in tutta Italia che hanno fatto di Veroli, in anni ormai perduti, la “città delle balie”, l’epicentro nel cuore della Ciociaria da cui si irradiava quella speciale migrazione. Loreta ha fatto da balia in casa Agnelli a Roma quando la giovane Clara sposa il principe Fustenberg e nasce la bambina al quale viene imposto il nome di Ira, che diventerà una brava e nota attrice. Appunto, Ira Fustenberg, tra un ciak e l’altro di un film  non aveva dimenticato la sua “mamma”, così la chiamava le tante volte che veniva a Veroli a trovare Loreta . Quella balia  guadagnava 400 lire al mese. “Se erano molto? Era moltissimo, il doppio di quanto prendevano le altre persone di servizio in quella casa”. Così raccontava Loreta! Oggi rimane solo il ricordo di quelle prosperose donne ciociare che venivano chiamate da nobili famiglie ma anche nelle corti d’Europa per allattare i bambini appena nati e svezzarli, le Balie di Veroli in particolare sono diventate famose per essersi dedicate ai rampolli di casa Savoia e di altre famiglie nobili. Ecco allora che Lorella Cuccarini e la sua redazione hanno contattato il presidente della Pro Loco  verolana Luciano Trulli che insieme al suo staff si è messo a disposizione della brava presentatrice  per accompagnare la troup televisiva Rai per intervistare alcune Balie verolane che sono fortunatamente ancora vive e vegete. Per cui durante la trasmissione di domenica  12 maggio 2013, intorno alle ore 18,00  su Rai 1 andranno in onda  quelle interviste interessanti rilasciate da quelle donne una tempo ritenute importanti per la crescita dei rampolli di casati nobili e ricchi. Chiaramente  le riprese e le interviste sono state effettuate a Veroli nella mattinata di venerdì 10 maggio scorso. Sarà interessante comunque seguire la trasmissione per cercare di capire meglio il ruolo e l’importanza ricoperti negli anni da queste donne “coraggiose” che in qualche modo hanno dato lustro alla città di Veroli e alla nostra bella terra di ciociaria.

Gianni Federico

 

Menu