14 febbraio 2014 redazione@ciociaria24.net

Le precisazioni del consigliere di FI Mino Moraldi e la critica sugli abusi edilizi

Il consigliere comunale di Forza Italia che è anche presidente della Commissione Sanità del comune di Veroli, il dott. Mino Moraldi ci ha inviato un altro comunicato per il quale lo ringraziamo, cogliamo anche l’occasione per scusarci con il consigliere Moraldi perché secondo lui in un precedente articolo abbiamo scritto che voleva lasciare il partito di FI per una lista civica. Così ci era sembrato di capire nel suo comunicato che conserviamo in archivio,  chiediamo venia e per dovere di cronaca pubblichiamo quello che ci ha inviato oggi riguardante alcuni abusi edilizi che, come scrive Moraldi, avrebbero perpetrato  anche alcuni esponenti dell’attuale amministrazione:  “ HO APPRESO DALLA STAMPA LOCALE E PIU’ PRECISAMENTE DALL’ARTICOLO DI “QUI SETTE” DEL 31-01-2014 CHE L’ASSESSORE S.F. IN ARTE “STENLIO” PER LA SIMPATICA SOMIGLIANZA ALL’ATTORE, RESTEREBBE ASSESSORE PUR AVENDO COMMESSO UN ABUSO EDILIZIO, PRESUNTO.  MI MERAVIGLIA LO STUPORE DI TUTTI, GIORNALISTI COMPRESI, QUANDO DA ANNI DAL SOTTOSCRITTO PIU’ VOLTE DENUNCIATO, ESISTONO TUTTA UNA SERIE INFINITA DI ABUSI EDILIZI, E NON SOLO, COMMESSI ANCHE DAI VERTICI O ESPONENTI DELL’AMMINISTRAZIONE (ANCHE FARE VARIAZIONI ALL’INTERNO DELLE CASE IN ALCUNI CASI SONO ABUSI), SEGNALATI SEMPRE DAL SOTTOSCRITTO  A QUASI TUTTE LE FORZE DELL’ORDINE E QUASI MAI PERSEGUITI PER LEGGE E  DOVERE ! BASTA RICORDARE AI VEROLANI CHE NELLA CONTRADINA  DI COLLE GROSSO, (E NON E’ LA SOLA) CHE DOVREBBE ESSERE “RIBATTEZZATA” “COLLE ….DEL GROSSO ABUSO” SONO SORTE NEGLI ANNI VILLE FARAONICHE CON ANNESSI E CONNESSI (ANCHE ENORMI VASCHE ADIBITE A PISCINE) E CEMENTI ARMATI SU RUSCELLI E FIUMICIATTOLI DEL DEMANIO, ATTIGUI O SU PROPRIETA’ DI PERSONAGGI CHE HANNO A CHE FARE, PURTROPPO, CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. D’ALTRONDE LO SLOGAN ERA  “CRESCE LA CITTA”  :SI CERTO DI ABUSI E NON SOLO EDILIZI MA ANCHE DI TANTE OPERE INCOMPIUTE:IL PALAZZETTO DELLO SPORT, IL FILONARDI, PRATO DI CAMPOLI, IL RIPETITORE, LA CASA DELLA SALUTE, NEL PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE AVREI  INTENZIONE DI DEPOSITARE , SPERANDO CHE IL PRESIDENTE UCCIOLI DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO, ”OMETTA” DI INSERIRE LA VOCE :INTERPELLANZE –INTERROGAZIONI, (ALTRIMENTI LA FARO’ SCRITTA) LE CARTE CATASTALI DELLA CASA DI MIA PROPRIETA’, PROPONENDO AI COMPONENTI DEL CONSIGLIO TUTTO DI FARE ALTRETTANTO, INIZIANDO DAL SIG.  SINDACO FINO ALL’ULTIMO CONSIGLIERE PER POI DEMANDARE LE FORZE DELL’ORDINE PREPOSTE  AL CONTROLLO DI TUTTI IN VIRTU’ DI UNA “TRASPARENZA” DI CUI I CITTADINI HANNO DIRITTO COMPRESI QUELLI CONNIVENTI PER SCAMBIO ELETTORALE.  SONO CERTO CHE I VEROLANI ONESTI, CHE NON HANNO POTUTO O VOLUTO BENEFICIARE DI TALI PRIVILEGI-INCIUCI E CHE VIVONO COMUNQUE IN DIGNITOSE ABITAZIONI PAGANDO LA PIGIONE NE RIMARRANNO CONTENTI.  APPARTENIAMO AD UN ANTICO E BELLISSIMO PAESE , PIU’ ANTICO DI ROMA, CON ORIGINI MODESTE, PECORARI,  CARBONARI, MA ONESTI, SIAMO DIVENTATI NEL CORSO DELLE VARIE LEGISLATURE DISONESTI E MAFIOSI, PER SISTEMA ED ABITUDINE, CREATA DA TUTTA LA CLASSE POLITICA, GOVERNANTE DA PIU’ DI 20 ANNI. BENE E’ ARRIVATA L’ORA DI INVERTIRE LA ROTTA, ALTRIMENTI FAREMO LA FINE DI SCHETTINO”. Dott. Mino Moraldi – Consigliere Comunale di Veroli.

 

 

Menu