Le segnalazioni dei nostri lettori ci presentano una situazione anomala inerente alcuni immobili abbandonati e strutture scolastiche da terminare

Ancora una segnalazione dei nostri lettori che sono frutto di collaborazione e di propositi costruttivi, Franco Fiorini ci informa su alcune questioni inerenti immobili abbandonati e immobili che avrebbero dovuto accogliere asili nido e scuole materne mai terminati. “Gentile redazione di Veroli24, volevo segnalare un’altra anomalia riguardante lo stato in cui versano alcuni stabili privati e altri che accolgono le scuole materne e asili nido nel nostro territorio. Quella che si vede nella foto che ho inviato e’ una zona del Giglio di Veroli, dove come in altre parti, primeggia la visione (alle spalle dell’asilo nido ancora chiuso) di ruderi ventennali di case iniziate e mai finite. Un problema che si e’ protratto negli anni difficile da risolvere. Scheletri di case lasciate senza piu’ metterci mano, a questo si va’ aggiungendo qualche futuro “vicino di casa” che i politici attuali potrebbero lasciare non ultimato e affiancare agli esistenti. Parliamo dell’asilo nido, iniziato due anni fa’,non ultimato, per il quale sono stati spesi 180.000 euro di soldi pubblici, dati quasi per intero dalla regione. Un edificio da tutti ritenuto non utile per vari motivi, ma che si e’ voluto portare avanti in barba a tutti e tutto. Oggi e’ fermo e le ultime notizie (fine anno 2012) fornite dai responsabili, lo dichiaravano non pronto poiche’ erano necessari (ancora!!!) 20.000 euro per le falde acquifere. Stiamo rasentando la follia!!! Nessuno ha piu’ parlato, niente e’ stato piu’ fatto, gli amministratori stanno per passare la mano, prima che cio’ avvenga si promettera’ come al solito (propaganda elettorale) che per l’inizio del nuovo anno scolastico, sara’ pronto! Come e’ accaduto 5 anni fa’ per la scuola Materna ancora non a norma, ci si prepara per le prossime speculando ancora una volta sulle scuole e l’edilizia. Se non vado errato questo problema e’ ventennale se non piu’. Inizio’ con Campanari (S.Giuseppe le Prata e poi S.Francesca) poi la Valente e quella dei Cappuccini. Quanti soldi, quanti interventi, quante vertenze, quante anomalie, quante bugie! Tutto sulla pelle di cittadini, degli alunni e delle loro famiglie.Non si e’ tenuto conto mai di niente, non si e’ fatto mai un programma serio e preciso, il tutto e’ sempre stato affidato al volere e alle capacita’ dei politici di turno. Finira’ questa storia, o senza passare per i soliti gufi, anche l’asilo nido tra’ qualche anno fara’ compagnia ai ruderi gia’ esistenti? Ai posteri l’ardua sentenza. Saluto e resto a disposizione.

Menu