giovedì 9 Aprile 2015

Le strade provinciali, comunali e vicinali sono una vera vergogna

Nel mese di aprile di due anni fa, era il 2013, l’Associazione Asaps aveva sollecitato una  inchiesta nazionale sullo stato pietoso delle strade e sui costi e rischi per gli automobilisti e motociclisti. Sono passati due anni esatti e l’associazione, guarda caso, non ha avuto uno straccio di risposta da nessun ente preposto che avrebbe almeno in parte chiarito qualcosa. Sono però trascorsi due inverni rigidi, piovosi e con tanta neve, che hanno dato un aspetto disastroso alle strade provinciali, quelle extraurbane e urbane. Le arterie che conducono a Veroli poi sono un vero e proprio disastro. La Verolana I^, la Verolana II^, la provinciale est e tante altre strade comunali e vicinali. Gli utenti della strada, gli automobilisti, non ce la fanno più a sopportare una situazione che ha dell’incredibile, perché le loro vetture, nuove o usate che siano, sono sottoposte ogni giorni a veri e propri test per quanto riguarda gomme, braccetti, balestre e cerchi. La rabbia è tanta perché gli automobilisti, già sottoposti al tiro incessante della tassazione, si vedono aggiungere al già scarno budget familiare, i costi dovuti a strade che diventano ogni giorno di più un vero e proprio business per gommisti, elettrauto, meccanici e pompisti, per i danni rilevanti soprattutto nelle parti meccaniche e di carrozzeria per i mezzi. Sono ormai anni, da quando cioè la provincia non ha più soldi, che la situazione delle strade in questione è ormai al collasso e nonostante gli appelli fatti ogni giorno si registrano allarmate segnalazioni dei cittadini che denunciano uno stato di abbandono totale e di preoccupante incuria.images[1] La provinciale più disastrata è quella est, che si riallaccia con la Via Mària, da diversi anni è diventata un colabrodo, salvo rari interventi per otturare falle enormi prive di asfalto, è piena di buche, pezzi di asfalto messi alla meglio, uno sopra l’altro con evidenti gobbe, pezzi incollati, scollati e riappiccicati, tratti di strada sconnessi e pericolosi per quanto concerne il livello della carreggiata, la segnaletica verticale e orizzontale scomparse da anni e cunette mancanti. Da qualche tempo poi sono finiti i lavori per la messa in opera della rete fognante che da via Parco Rimembranza è arrivata fino a via Cantalupo, un lungo tratto di strada che è stato riasfaltato, ma solo dove c’è stato lo scavo,   alla meglio e male dalla ditta che aveva appaltato i lavori, per cui gli automobilisti a volte camminano a sinistra per non ribaltarsi con i loro mezzi e per non fare danni a balestre e gomme. E pensare che tra poco più di un mese, il prossimo 16 maggio, su quella strada dovrebbe transitare il Giro d’Italia. Non vogliamo neanche pensarlo, ma non avranno mica il coraggio di lasciare quella arteria conciata in quel modo? Sarebbe un grosso scandalo per la splendida Ciociaria e un grande pericolo per i corridori della carovana rosa di cadere più volte. A parte che tra qualche giorno la Commissione Sportiva del Giro d’Italia farà un controllo del percorso e avrà tutto il diritto di cambiarlo, decisione da evitare per l’importanza dell’avvenimento sportivo e sulla ricaduta dell’immagine. Il dovere di noi cronisti è quello di informare l’opinione pubblica, ma è anche quello di sensibilizzare e stimolare i responsabili delle istituzioni presenti sul territorio, regione, provincia e comune, ad espletare bene il mandato che i cittadini hanno consegnato loro. Certamente le difficoltà economiche del momento sono tante, ma non va dimenticato che questa situazione è il frutto di tanti anni di sperperi,, sprechi e soprattutto di ruberie perpetrati in tutte le istituzioni pubbliche italiane e i responsabili spesso rimangono impuniti. L’Italia oggi appare come il Paese dei Balocchi, con i vari:  Mangiafuoco, Lucignolo, il Gatto e la Volpe, tanti Asinelli e tanti Pinocchio. Verrà però il momento che qualcosa cambi e che qualcosa si faccia per la nostra nazione…. a  cominciare dalla sistemazione delle strade.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Offerte valide dal 21 Agosto al 03 Settembre 2019.

SPONSOR

Ecco 13 pagine di prodotti a prezzi strepitosi. Promozione valida fino al 26 Agosto.

Roma

A pochi passi dal Vaticano abbiamo scoperto un luogo che tratta la clientela con una cura eccezionale: The Center of Rome Bed and Breakfast.

SPONSOR

Lo spider più venduto al mondo compie 30 anni. Vieni a provare la vettura oggi stesso da Jolly Auto, concessionaria Mazda per Frosinone e provincia.

SPONSOR

Da oggi presso Jolly Rent Frosinone è disponibile anche sui veicoli commerciali FCA.

Land Rover

Non si tratta di un semplice restyling quello che caratterizza la Land Rover Discovery Sport 2020 in uscita il prossimo autunno.