Legadue: Prima Veroli sul mercato per ritornare grande (di Gianni Federico)

Per la prima Basket Veroli è cominciato il tour del force che la porterà  dritta all’inizio della regular season, la società giallorossa dopo la scelta  di un allenatore che sa il fatto suo, Franco Marcelletti, ha scelto anche il  vice allenatore, un professionista che risponde al nome di Marco Ramondino, ex  conad Bologna. A questo punto tra i due e il gm Ferencz Bartocci è cominciata  la caccia ai giocatori che formeranno il roster da dove uscirà fuori il  quintetto che affronterà il prossimo campionato di Legadue. Partiti Rullo,  Cortese e Iannone, Marcelletti deve rifondare la squadra e se per gli americani  non ci sono ancora le idee chiare (Johnson a parte), dopo la rinuncia di Ostuni  ad iscriversi al campionato potrebbe esserci un cavallo di ritorno come  Rossetti, oltre al già nominato Rinaldi e un certo Gurini in uscita da Pistoia,  ci è stato assicurato che la pista che porta alla guardia lettone Mareks  Jurevicus, con Marcelletti a Verona due anni fa e a Ostuni la scorsa stagione,  sia quella giusta. Per il resto dopo aver costruito la squadra che nonostante  l’austerità dettata dalla crisi dovrà essere di prima fascia, nel roster  dovrebbero trovare posto anche due o tre giovani verolani promettenti. Un’altro  obiettivo per la società giallorossa è quello di poter recuperare il pubblico  che nella passata stagione, assai deludente, si era un tantino disamorato della  squadra verolana facendo abbassare le presenze al Palas di Frosinone e di  conseguenza anche gli incassi. Il trend potrebbe cambiare nella stagione  prossima se la Prima Veroli, come è stato detto in conferenza stampa nell’aula  consiliare per la presentazione di coach Marcelletti, le prime gare o magari  anche metà campionato, le giocherà a Frosinone per poi passare definitivamente  nel nuovo PalaCoccia di Veroli per il quale si prevede la fine dei lavori per  l’inverno 2013.Dando un’occhiata in casa d’altri arrivano notizie dell’ex coach  giallorosso Demis Cavina, in cerca di riscatto dopo una stagione finita assai  presto a Veroli, che potrebbe guidare la Conad Bologna dove qualche giorno fa  si è fatto il nome di un’altro ex coach verolano Stefano Salieri.  Tutto è  comunque in embrione per le società di Legadue che stanno costruendo le  squadre, ma Veroli vuole sicuramente rimettersi in riga e tornare ad essere  nuovamente una delle big del torneo. Sarà  così?                                           Gianni Federico

Menu