Per le elezioni comunali del 26 e 27 maggio a Boville Ernica, interviene la candidata a sindaco per la lista ” Finalmente Di Cosimo” Stefania Paglia.

Boville Ernica – Una zona di sviluppo urbano a ridosso del centro storico per il rilancio dell’economia del paese. Ma anche la realizzazione di un centro sociale per giovani e anziani nelle ex cave di Monte di Fico,  un’area verde attrezzata nei pressi della Fontana Malanome, la metanizzazione e la rete fognaria della zona e di Panicelli. Sono solo alcuni degli argomenti che verranno affrontati sabato  sera dalla candidata della lista “Finalmente Di Cosimo”, Stefania Paglia, in occasione del primo appuntamento con il tour elettorale in vista delle elezioni comunali del 26 e 27 maggio. L’appuntamento è previsto a partire dalle 19 a Monte di Fico, all’altezza dell’incrocio per Panicelli. Dopo il saluto e una breve presentazione del candidato alla carica di sindaco, Giuseppe Di Cosimo, a prendere la parola sarà proprio la candidata di collegio. Oltre a parlare delle iniziative generali già ampiamente illustrate, come per esempio la riduzione delle indennità da destinare ai lavori socialmente utili per chi è indigente o disoccupato, o ancora lo sconto sulla Tarsu per chi usa la compostiera domestica e il bonus di 100 cento euro per i commercianti in difficoltà, la dottoressa Paglia affronterà, appunto, i temi specifici della zona. Al centro del dibattito la previsione nel Prg comunale di una zona di sviluppo urbano fra la Forcella e la scuola media Armellini, alle porte del centro storico. <Daremo ai proprietari dei terreni e alle imprese locali gli strumenti che permettano il fiorire di numerose abitazioni. Ciò rappresenterà un forte impulso per l’economia locale ma anche un freno allo spopolamento del centro storico, causato da anni di politiche poco appropriate>. E a proposito del centro sociale, Paglia spiega: <Verrà realizzato attraverso il recupero delle ex cave presenti nella zona, di concerto con i proprietari. Si tratterà del primo vero centro di aggregazione per una parte del territorio finora dimentica da tutti e ritenuta degna soltanto di piccoli e insignificanti interventi, che definire “contentini” è un complimento. La struttura, una volta realizzata potrà ospitare iniziative di vario genere per tutte le età, magari anche attraverso un comitato permanente>. Infine la Fontana Malanome. <Oltre a un sostanziale recupero della struttura – conclude Paglia – da anni ostaggio del degrado e della decadenza, nell’area realizzeremo un’adeguata illuminazione e un’area verde attrezzata, con tanto di panchine e fioriere, così da fornire anche alla parte bassa della zona un punto di aggregazione>. Tanti e interessanti, dunque, gli argomenti di cui discutere sabato sera a Monte di Fico, a partire dalle 19, con la Lista “Finalmente Di Cosimo”.

 

Menu