Siepi Rami e Alberi Sporgenti vanno rimossi la Polizia Locale sta vigilando

Proprietari di terreni a fronte strade comunali sollecitati ad intervenire per rimuovere situazioni di pericolo alla pubblica incolumità derivanti dalle siepi, rami ed alberi sporgenti. Dallo scorso 17 maggio, data di pubblicazione dell’ordinanza n.37 del Comando della Polizia Locale, sono scattati i dieci giorni utili per poter intervenire e, quindi, non vedersi applicate le sanzioni amministrative previste per tutti coloro che sono inadempienti. “Si tratta di interventi indispensabili – dicono il sindaco, Simone Cretaro e l’assessore all’Ambiente, Alessandro Viglianti – in quanto, se non effettuati, determinano situazioni di pericolo alla circolazione che rischiano di mettere in pericolo la pubblica incolumità. Facciamo, quindi, appello al senso di responsabilità dei nostri concittadini, sensibilizzandoli ad intervenire con sollecitudine sui terreni di loro proprietà nei quali sono oggettivamente precarie le condizioni di manutenzione degli arbusti che recano pericolo lungo le strade comunali”. L’ordinanza, oltre a prevedere che le Forze dell’Ordine devono vigilare sul territorio e sanzionare gli inadempienti, contempla anche la possibilità di intervenire a cura del Comune con l’addebito ed il recupero delle spese a carico degli interessati. “Dobbiamo inoltre considerare – aggiunge l’assessore Viglianti – che tali interventi, insieme a quelli del mantenimento decorso dei fossati, risultano necessari ed indispensabili per prevenire situazioni di pericolo derivanti da improvvisi e copiosi rovesci temporaleschi che, purtroppo, sembrano essere sempre più frequenti causa il progressivo mutamento meteorologico in atto”.

 

Menu