Un gruppo di cittadini ci scrive per lamentarsi ancora una volta della situazione di degrado del “gabbiotto-biglieteria” di Piazzale Vittorio Veneto.

Gentile redazione del giornale Veroli24, siamo un gruppo di cittadini che vogliono far sentire la loro voce a riguardo della struttura fatiscente che insiste sul Piazzale Vittorio Veneto e che funge da biglietteria per il servizio urbano ed extra urbano dei bus. Siccome da quando e’ stato segnalato la prima volta, i politici nostrani, che di solito non solo non rispondono ma si irrigidiscano pure a livello fisico e politico, hanno preso un solo provvedimento, come dire, per non saper ne’ leggere ne’ scrivere non potendo momentaneamente far niente, hanno prima cercato di coinvolgere il proprietario della Reali Tour che gestisce trasporti e abbonamenti, ma di fronte al suo disimpegno, hanno pensato bene di staccare o far staccare il contatore della luce, cosi’ non si corrono pericoli, come se tutti gli altri problemi comprese: umidita’, puzza e peso delle piante sulla parte superiore fossero di secondo piano. Ci sono delinquenti in giro o no? Giorni fa’ quando la signora addetta e’ tornata a fare gli abbonamenti per circa una settimana, ha trovato quella sgradita sorpresa, di cui si e’ resa conto non potendo accendere la luce. Ha cercato con educazione e pazienza un aiuto umano e ha fatto segnalazioni. Dopo tre giorni  è arrivato un dipendente del comune, che ha constatato il difetto, si e’ impegnato ad avvisare i superiori…ma dopo e’ sceso il silenzio. L’addetta ha terminato il suo lavoro, il gabbiotto e’ li’ pronto per il prossimo mese dentro il quale forse non servira’ la luce, ma il caldo il puzzo, l’umidita’,  l’indecenza e la pericolosita’ la faranno ancora piu’ da padrone. Possibbile che non capiscano che anche senza l’utilizzo quell’indecenza non puo’ restare in quel luogo?  Non risponderanno a questo nostro appello, rimanderanno tutto al loro capire e sapere e nel frattempo il cittadino continuera’ ad essere offeso e umiliato”.  Questa è una delle tante segnalazioni che i nostri lettori ci hanno inviato e francamente non riusciamo a capire, per quale motivo, l’amministrazione comunale si fa sparlare dietro quando certe situazioni potrebbero essere risolte con poco tempo e poco denaro. La risoluzione di alcune piccole problematiche farebbe vivere bene amministratori e amministrati e ne gioverebbe anche il decoro della città.

Menu