mercoledì 7 Novembre 2012

Veroli ancora ko in casa, Ferentino cade a Barcellona nonostante una buona gara (Il Punto di Gianni Federico)

La quinta giornata di andata del campionato di legadue ha riservato diverse sorprese, a cominciare dall’anticipo televisivo di Rai Sport venerdì al Palatriccoli di Jesi dove la Novipiù Casale Monferrato cala il poker contro una Fileni stoica 81-86 , ma che alla fine si è arresa contro i due X Fattor di coach Griccioli: Grenn (32) e Ware (29), per i marchigiani solo il trio Maggioli (25), Grififn e Hoover (18) ha tenuto botta. La Prima Veroli dopo la seconda vittoria fuori casa di domenica scorsa capitola per la terza volta consecutiva in casa 80-82 ad opera della Centrale del Latte Brescia che fa il secondo bliz in Ciociaria dopo quello di Scafati, super Giddens (25) vero castigatore e un ottimo ex Brkic (15) sono stati i giocatori vincenti per coach Martelossi ma la spina nel fianco dei giallorossi è stato Fernandez (13 punbti e 4 assist); la Prima ha avuto solo la conferma della crescita di Hunter (23), Walker e Jiurevicus (20) ma sicuramente la squadra di coach Marcelletti non è ancora pronta per lanciarsi nelle alte sfere della classifica.

Altro sprint vincente della Giorgio Tesi Group Pistoia contro l’Acegas Trieste 82-77, sugli scudi per i toscani Graves (26) e Toppo (11+13) giocatori decisivi per la vittoria finale; la squadra triestina si è difesa fino all’ultimo ha sfoggiato un Gandini (14+12) in gran spolvero, c’è stata la conferma di Ruzzier (13 punti 3/3 da tre) e la sorpresa Fall (9 punti, 16 rimbalzi e 2 stoppate) che non sono riusciti a fermare Pistoia che ha raggiunto Casale e Bologna al primo posto. Grande prova e pronto riscatto della Givova Scafati che espugna il PalaCredito di Forlì superando la Gamberi Foods 76-84, un palazzetto ancora tabù per i forlivesi, mentre Scafati spinta da Slay (24) e Mays (22) raggiunge quota 6 punti, per i padroni di casa i canestri di Spencer (22), Roderik (19) e Todic (18) non sono bastati per evitare la sconfitta casalinga.

L’Aquila Trento si impone sull’Aget Imola con il punteggio di 84-73 grazie ad uno straordinario Umeh (38) senza dubbio decisivo per la squadra bianconera, per quanto concerne invece la squadra imolese si è messo in evidenza il solo Marigney (22) che non ha potuto evitare la sconfitta per la squadra di coach Fucà che dopo cinque giornate rimane ferma al palo ultima in classifica in compagnia di Capo d’Orlando. Infatti proprio i siciliani si sciolgono come neve al sole nel finale di una gara vibrante contro la Tezenis Verona 79-69, super Mario Ghersetti (21) trascina i suoi alla vittoria, nulla hanno potuto fare George (18) e Portannese ( 12), per poter vincere una partita forse segnata dall’inizio. Finalmente una vittoria casalinga per la Sigma Barcellona di coach Perdichizzi che ha avuto la meglio su una volitiva FMC Ferentino, 97-83 il risultato finale dopo 40′ di gioco intensi e giocati a ritmi alti, un grande Bell (29) e un ottimo Callahan (19) veri trascinatori per i siciliani, per i ciociari invece il duo meraviglie Ekperigin- James (20) e un rinato Carrizo (15) sono stati i migliori in campo, ma la squadra di coach Gramenzi ancora una volta perde l’ennesima gara nonostante un gioco spumeggiante. In questo turno ha riposato l’altra leader del torneo la Biancoblù Bologna.

Gianni Federico
Foto Fiorletta

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

La nuova promozione in vigore dal 3 al 20 Ottobre 2019.

SPONSOR

Offerte in vigore fino al prossimo 1° Ottobre.

SPONSOR

Promozione valida fino al prossimo 2 Ottobre 2019.