18 settembre 2015 redazione@ciociaria24.net

Veroli: dom Eugenio Romagnuolo è stato consacrato Abate di Casamari

Il priore dell’Abbazia di Valvisciolo Padre Eugenio Romagnuolo è stato nominato Padre Abate della Congregazione cistercense di Casamari, la storica Abbazia di Veroli, è un riconoscimento prestigioso dell’ordine dei Cistercensi che lo porterà a dirigere 9 abbazie in Italia e 4 all’estero. L’abate si è insediato ufficialmente presso l’abbazia di Casamari giovedì 17 settembre nel corso di una suggestiva cerimonia detta di “Benedizione Abbaziale”. Padre Eugenio, 69 anni 22 dei quali trascorsi a Valvisciolo, è originario di Cerignola in provincia di Foggia; ha frequentato le scuole medie a Cotrino (Brindisi), il ginnasio a Trisulti, il Liceo a Firenze e l’Università a Roma, dove ha ottenuto la licenza in Teologia. È stato rettore del Monastero di Cotrino per 17 anni, prima di arrivare a Sermoneta nel 1993. In questi 22 anni sono stati condotti importanti lavori all’Abbazia e al monastero di Valvisciolo, dalle cantine alle stanze per i ritiri spirituali, fino al piazzale esterno, il giardino e la ristrutturazione dell’antica abbazia. Ora questo nuovo importante incarico a Veroli nella monumentale Abbazia di Casamari. «La comunità di Sermoneta mi ha voluto e mi vuole bene e di questo sono orgoglioso – ha detto padre Eugenio –: una comunità che mi ha accompagnato in questi 22 anni con la sua benevolenza e che porterò sempre con me. Ora però mi attende una nuova strada pastorale in compagnia di nuovi confratelli seguendo la regola dell’obbedienza tramite la preghiera e il lavoro di tutti i giorni”. Alla cerimonia di Benedizione Abbaziale erano presenti il Prefetto di Frosinone e quello di Foggia, il sindaco di Veroli e di Sermoneta, il Vescovo diocesano Mons. Ambrogio Spreafico, l’Arcivescovo di Gaeta Mons. Fabio Bernardo D’Onorio nato a Veroli e altre autorità civili, militari e religiose.

 

 

 

 

Menu