VEROLI – Francesca Cerquozzi: «È il momento di rischiare»

È il momento di rischiare. Oggi ho scelto di candidarmi a sostegno di Simone Cretaro. Rischiare vuol dire uscire dalla mediocrità delle consuetudini, fare la propria parte e giocare la partita del rinnovamento. Il rinnovamento va cercato con impegno e con tanto, tantissimo, lavoro quotidiano. Con l’aiuto delle molte persone che, da anni, si spendono per dare una scossa al presente e per un domani migliore. Con le nuove energie di quei giovani che, come me, scelgono di prendersi le proprie responsabilità. Ora.

Fino a poco tempo fa ero titubante, non sapevo se avrei mai avuto la forza di entrare in questo mondo per me assolutamente nuovo che è la politica. Ma dopo aver frequentato un Master sulla Pubblica Amministrazione e dopo aver fatto i conti con la situazione che vive ogni giovane che, come me, va alla ricerca del proprio “futuro”, ho capito che non si può più restare fermi, passivi, immobili aspettando che siano gli altri a fare qualcosa per cambiare lo “status quo”. Non è ancora arrivato il tempo di adagiarci o, peggio, rassegnarci. È necessario al contrario intervenire, agire, esprimere la propria opinione per pianificare azioni politiche e amministrative fatte di obiettivi chiari e date certe. Come ha scritto il Cardinale Carlo Maria Martini: “Dobbiamo aiutare il mondo a trovare una direzione. Non siamo solo una goccia che nuota nella corrente della società, dobbiamo decidere dove la società debba andare”.

Cultura – Turismo – Ambiente – Organizzazione e cambiamento della Pubblica Amministrazione. Da questi quattro punti parte il mio percorso, che spero di poter realizzare per poter raccontare presto una Veroli più coraggiosa, più semplice e più bella.

Menu