” Veroli Riusa ” progetto sul potenziamento della raccolta differenziata dei rifiuti

Firmata la convenzione con la Provincia per il potenziamento della raccolta dei rifiuti porta a porta differenziata sul territorio comunale. “Veroli riusa”, il piano per la riduzione e la prevenzione della produzione dei rifiuti e per il potenziamento della raccolta differenziata, è pronto per il via. L’assessore all’Ambiente, Alessandro Viglianti, ha infatti sottoscritto l’atto con il responsabile della Provincia di Frosinone, che consente al Comune di Veroli di iniziare ad utilizzare le risorse per circa 200 mila euro, derivanti dai finanziamenti regionali per gli anni 2012-2014 per i quali l’Amministrazione aveva richiesto contributi sulla base di un avviso pubblico. “Siamo particolarmente soddisfatti per aver raggiunto tale risultato – dice il sindaco, Simone Cretaro – perché anche in questo caso abbiamo avuto l’intuito di dare seguito a quanto già iniziato nella precedente legislatura, integrando e sviluppando l’iniziale richiesta di finanziamento. Ed, inoltre, abbiamo lavorato in sinergia con la Provincia per non disperdere le risorse disponibili. Di questo ringrazio il presidente Pompeo e l’assessore Caperna per la collaborazione accordataci”. A breve, dunque, partirà il progetto “Veroli riusa” con il quale si intende sviluppare e potenziare ulteriormente la raccolta differenziata dei rifiuti sul territorio comunale. “Non sarà solo informazione – spiega l’assessore all’Ambiente, Alessandro Viglianti – ma si darà slancio alla gestione dell’isola ecologica quale cardine della gestione dei rifiuti; saranno attuati controlli sulla qualità dei rifiuti conferiti in maniera differenziata; come pure, sarà attivato il supporto al compostaggio domestico finalizzato allo smaltimento in proprio della componente organica. Non mancherà, infine, un ulteriore campagna di sensibilizzazione e propaganda, specie nelle scuole”. L’obiettivo sarà quello di sensibilizzare tutti i cittadini, singoli e/o associati, ad impegnarsi nel ridurre sensibilmente la produzione dei rifiuti con semplici ma sostanziali azioni di buone pratiche come, ad esempio, ridurre l’utilizzo di prodotti mono uso o usa e getta (bicchieri e piatti di carta) oppure preferire l’acquisto di prodotti pubblici verdi e favorire la filiera corta per gli alimenti specie di frutta e verdura. “Il progetto è ambizioso – conclude il sindaco Cretaro – ma siamo fiduciosi perché i nostri cittadini anche in questa sfida ci seguiranno per ampliare il livello della raccolta differenziata dei rifiuti sull’intero territorio comunale”.

Menu