venerdì 23 Novembre 2012

Via Meringo Alto a Veroli: una strada pericolosa e senza manutenzione. (di Gianni Federico)

La maggior parte delle famiglie  che risiedono lungo la strada via Prima Mignardi e via Meringo Alto, la strada che dal Giglio di Veroli conduce alla Clinica INI Città Bianca per intenderci, ci hanno segnalato una situazione incresciosa che riguarda l’arteria che da molti anni è abbandonata a se stessa e non riceve più uno straccio di manutenzione ne ordinaria tanto meno straordinaria. Da parte del Comune non è mai partito un piano di interventi per sistemare il manto stradale che, in più punti, risulta essere fortemente danneggiato dall’usura e dalla mancata manutenzione, le prove di questo dissesto sono evidenti nelle cunette della raccolta delle acque che non esistono più, si sono riempite di terra e di vari detriti che la pioggia e il vento scaraventano nella carreggiata oltre alle erbacce il brecciolino e tanta sporcizia. Abbiamo bene in mente la crisi in atto per tutti i settori e quello delle amministrazioni comunali sappiamo in condizioni ancora peggiori per via dei tagli del governo centrale, un grosso problema, ma sicuramente quello della trascuratezza purtroppo ha radici lontane.Sulla strada in questione poi, tempo permettendo, si accendono molte gare di velocità da parte di automobilisti ma soprattutto di motociclisti che come novelli Valentino Rossi sfidano le pericolose curve mettendo a repentaglio l’incolumità dei cittadini le cui abitazioni insistono sulla strada e degli altri utenti che la percorrono. Sarebbe il caso di installare una serie di dissuasori di velocità, di realizzare una segnaletica più evidente, oppure sarebbe opportuno che la Polizia Locale facesse spesso capolino da quelle parti con il lettore di velocità? Chi proviene dalla Clinica e viceversa, al bivio per la via Maria (Giglio di Veroli), trova sempre un intasamento generale perchè sono tante le autovetture che sostano senza regole, addirittura sui marciapiedi, proprio dove si deve svoltare creando scompiglio e ritardi. Per ovviare a questa situazione qualche tempo fa l’amministrazione comunale aveva in animo un progetto per la creazione di un parcheggio a ridosso del bivio in questione, era stato individuato anche il terreno da acquistare per costruire l’opera necessaria per svilire il parcheggio selvaggio, ma da allora, vuoi la crisi o la mancanza di fondi, del progetto non se ne è saputo più niente. Un nutrito gruppo di residenti del posto ha contattato la nostra redazione proponendo una provocazione! Vorrebbero acquistare loro in privato il terreno per costruire il parcheggio e costituirsi in cooperativa, tenendo conto dei piani particolareggiati e dell’impatto ambientale. Possono farlo? La domanda la giriamo all’assessore ai lavori pubblici Orlando Rotondo, che tra l’altro abita da quelle parti! Tra le altre segnalazioni molti lettori si lamentano perchè dal centro di Veroli non ci sono mezzi di trasporto da e per la Clinica Ini in via Foiano.
Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Ecco 13 pagine di prodotti a prezzi strepitosi. Promozione valida fino al 26 Agosto.

Roma

A pochi passi dal Vaticano abbiamo scoperto un luogo che tratta la clientela con una cura eccezionale: The Center of Rome Bed and Breakfast.

SPONSOR

Lo spider più venduto al mondo compie 30 anni. Vieni a provare la vettura oggi stesso da Jolly Auto, concessionaria Mazda per Frosinone e provincia.

SPONSOR

Da oggi presso Jolly Rent Frosinone è disponibile anche sui veicoli commerciali FCA.

Land Rover

Non si tratta di un semplice restyling quello che caratterizza la Land Rover Discovery Sport 2020 in uscita il prossimo autunno.