20 Febbraio 2012

Basket Legadue: Nello scontro salvezza a Forlì la Prima Veroli vince 73-68

Davanti ad un Palafiera gremito i ragazzi di coach Gentile riescono quasi  a complicarsi la vita e dopo essere stati sopra prima di 17 (18-35) poi di 16 (44-60) si fanno recuperare a 6′ dalla fine rischiando di subire un’ennesima sconfitta. L’avvio di Forlì è bruciante. Trascinati da Huff è subito 7-0 (al 3’). Veroli rompe il ghiaccio: Elder e Jackson inventano un parziale di 8-0 e non molleranno più il vantaggio. Giovacchini spara da tre. Brkic, Colussi e ancora Elder salgono in cattedra.

Nel primo tempo praticamente in campo si vede Huff contro Veroli. Nel secondo quarto i verolani costruiscono un altro parzialone devastante: 13-0 e gara al 15’ già compromessa (18-35). Freeman, fino a quel momento inesistente, viene fischiato dal pubblico di casa.

Bisogna aspettare il 18’ per vedere il suo primo canestro. I dati del primo tempo spiegano meglio delle parole l’andamento del match. Forlì tira col 29% da due, mentre Veroli ha il 71%. Veroli in area segna 24 punti. I padroni di casa solo 6. Nel terzo quarto si vede una timida reazione da parte dei forlivesi allenati da coach Vucinic. Con una bomba di Freeman e un canestro di Borsato arrivano al – 7 (40-47 al 23’). Rullo, protagonista anche all’andata, allontana il pericolo con una tripla e un canestro. Poi ci pensano Elder e Gatto. Veroli torna sul +17 (40-57 al 27’). Nell’ultima frazione arriva però per Forlì la reazione di Freeman che da solo costruisce un break di 9-0. La gara è riaperta: 55-60 al 33’. Ora c’è equilibrio, ma è sempre Rullo a rovinare i piani di Vucinic. Con alcuni canestri importanti nei momenti decisivi riesce a tenere Veroli davanti. Non in sicurezza, ma almeno l’inerzia è sempre in mano a Veroli. Perché Huff ha già dato e Freeman non può vincere la gara da solo. Natali, in casa Forlì, è l’ultimo ad arrendersi. Brkic con un libero e Jackson non perdonano. A 11” dalla fine, tanto per cambiare, è Rullo che dalla lunetta decreta il successo della squadra di coach Nando Gentile. Veroli era partita male, ma la differenza di roster e rotazioni alla fine ha spostato l’ago della bilancia in favore dei giallorossi, che hanno gestito la partita sempre e nonostante il rientro dei forlivesi portano a casa 2 punti fondamentali lasciando la MarcoPoloShop mestamente all’ultimo posto a braccetto con Sant’Antimo vincente contro Verona. “Questa era una gara importante e averla vinta ci permette di recuperare un po’ di terreno perso in classifica – spiega il coach Nando Gentile – Però non è stato facile vincere qui perché nonostante tutto Forlì in casa aveva perso soltanto una volta prima di oggi conquistando in casa tutti i suoi 12 punti. Comunque i segnali di crescita possono essere sufficienti per guardare al futuro con maggior ottimismo, tenendo però presente che oggi il nostro primo obiettivo deve essere quello di salvare la categoria, cosa tutt’altro che facile vista la situazione di classifica ancora molto critica”.

Massimo Papitto

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Tra i 27 premiati anche Guglielmo Mollicone, il caro papà di Serena. Appuntamento alle 18 nella Sala Conferenze della XV Comunità Montana "Valle del Liri".

SPONSOR

Tutti i numeri di un anno magnifico nell'intervista all'amministratore unico, dott. Ennio Mancini, ed al Direttore, Orlando Pizzuti.

SPONSOR

Il 2019 è stato l'anno delle conferme e degli obiettivi raggiunti per l'azienda che si occupa di assistenza familiare.

SPONSOR

Promozione valida fino al 13 Dicembre 2019.