12 Aprile 2016

Calcio Prima categoria girone I: Il Veroli perde malamente 6-1 in casa del Real Theodicea e lascia definitivamente il sogno promozione

 

 

REAL THEODICEA: Sardelli, Gulia, Sprea, Capraro, Fionda, Di Zazzo, Ferdinandi (69’ Casciano), Fierravanti (55’ Fasulo), Trotta (62’ Pittilio), Delicato, Iemarelli. In panchina: Tronchi, Martucci, Vemese, Di Loreto. – Allenatore: Antonio D’Amico.

VEROLI: Paniccia (46’ Sanità), Fontana, Nobili, Capogna (21’ Pupparo), Buccitti (80’ Frate), Avitabile, Luffarelli, Rotondo, Scaccia, Cestra, Trasolini. In panchina: Agnello, Paolucci, Bresciani. – Allenatore: Gianluca Amante.

ARBITRO: Stefano Badiali di Albano Laziale. RETI: 15’ Capraro (RT), 46’ e 57’ Trotta (RT), 61’ Fasulo (RT), 65’ rig. e 74’ Delicato (RT), 75’ Scaccia (V).

AMMONITI: Di Zazzo e Gulia per il R. Theodicea; Avitabile e Nobili per il Veroli. – ESPULSO: 61’ Di Loreto dalla panchina per proteste (RT).

ANGOLI: 2-1 per il Veroli. – RECUPERO: 0’ e 0’.

 

Una vera caporetto per il Veroli calcio in quel di S.Angelo in Theodice, pesantemente sconfitta per 6-1 dalla squadra locale Real Theodicea, compagine nettamente superiore che si insedia saldamente al secondo posto in classifica. Gemellaggio tra le due squadre prima di inizio gara in memoria dell’indimenticabile Romeo Norcia, originario proprio di S.Angelo in Theodice e venuto a lavorare a Veroli rimanendo ancora oggi un punto di riferimento importante per i tifosi della gloriosa Veroli Basket; le due squadre posano a centrocampo tenendo uno striscione raffigurante Romeo. I giallorossi rimangono in gioco soltanto un tempo giocandosela quasi alla pari con gli avversari che fanno però valere la loro superiorità in campo. Padroni di casa in vantaggio al 15’ con Capraro servito sul filo del fuorigioco da Trotta. Il numero 4 biancazzurro spiazza con una finta il portiere e mette alle spalle. Veroli che prova a reagire dapprima con Scaccia al 21’ che va in profondità e con Luffarelli al 45’ con un diagonale che va fuori, ma il Real chiude bene gli spazi. Nel secondo tempo arriva subito il raddoppio dei locali con Trotta che raccoglie una palla lunga in area ed infila Sanità, entrato al posto di Paniccia. Il Veroli accusa il colpo e si scioglie come neve al sole lasciando che le punte avversarie infieriscano su di loro. Infatti arriva il terzo gol al 57’ ancora con Trotta che gonfia la rete con un diagonale preciso da sinistra e quattro minuti dopo il Theodicea sigla il 4-0 stavolta con Fasulo servito stavolta da Trotta. Al 65’ l’arbitro decreta un calcio di rigore a favore del Theodicea per un atterramento di Pittilio in area; sul dischetto si presenta Delicato che non sbaglia e porta a cinque il già ricco bottino. Al 74’ doppietta per Delicato che insacca direttamente su punizione, portando così la gara ad un punteggio tennistico. Un minuto dopo arriva anche il gol della bandiera per il Veroli con Scaccia che, resistendo alla pressione avversaria mette comodamente in rete il gol che sancisce il 6-1 finale. Veroli nel secondo tempo inesistente ma a dieci minuti dalla fine ha un sussulto con Rotondo ci prova su punizione impegnando severamente il portiere avversario Sardelli. Il risultato stavolta recita bene; Real Theodicea subito padrone del campo, Veroli che regge bene il primo tempo ma che dopo il terzo gol perde completamente la testa. Per i giallorossi è ancora sesta piazza mentre il Real Theodicea si piazza al secondo posto ad otto punti dal Città di Anagni, mentre al terzo posto ad un punto èsempre presente lo Scalambra Serrone. Partita da dimenticare per il Veroli, che comincia a fare i conti di un campionato buttato al vento e sembra trascinarsi agonizzante verso queste ultime battute finali. Chiediamo ai giocatori di ripetere almeno il primo tempo di questa partita, giocando a testa alta per cercare almeno di onorare la maglia.

Fonte ufficio stampa veroli calcio

foto GianLuca Franconetti

 

I RISULTATI DEL GIRONE

 

A.SORA VALLERAD. ATINA V.D.COMINO 4 1
ANITRELLA SPORT.PONTECORVO 0 0
CASALVIERI TORRICE CALCIO 3 0
COLOSSEO REAL MONTELANICO 1 1
PRO C. FERENTINO click here 1 0
viking creative writing ks2 VEROLI 6 1
SCALAMBRASERRONE CITTA DI ANAGNI 1 1
V. SGURGOLANAGNI NUOVA PALIANO 3 0

 

CLASSIFICA

 

P.TI
1. CITTA DI ANAGNI 57
2. REAL THEODICEA 49
3. SCALAMBRA SERRONE 48
4. ATLETICO SORA VALLERADICE 44
5. PROCALCIO FERENTINO 42
6. VEROLI 37
7. VIS SGURGOLANAGNI CALCIO 35
8. CASALVIERI 34
9. ANITRELLA 34
10. FONTANA LIRI 33
11. COLOSSEO 29
12. NUOVA PALIANO 29
13. TORRICE CALCIO 29
14. SPORTING PONTECORVO 1926 29
15. REAL MONTELANICO 25
16. ATINA VALLE DI COMINO 13

 

 

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SORA - Lotta al Covid: sospese tutte le fiere e delle festività di Agosto

Roberto De Donatis - Anche la 49ma edizione de La Canicola è stata rinviata all'anno prossimo, nella speranza di tornare alla normalità.

Loreto Marcelli

Loreto Marcelli - Consigliere Regionale del Lazio.

REGIONE - Il Fondo per i malati oncologici è realtà. L'annuncio del consigliere Loreto Marcelli

Loreto Marcelli - Le risorse serviranno a sostenere coloro che si vedono costretti a ricorrere alle cure, il più delle volte, lontano da casa, con costi elevati, facendo innumerevoli sacrifici.

"Cristo ha bypassato la Ciociaria"

Aeronautica Militare Frosinone - Critica analisi di Rodolfo Damiani sul depauperamento della provincia di Frosinone.

SORA - Ospedale SS. Trinità, potenziamento del Pronto Soccorso

Roberto De Donatis - De Donatis: «Ringraziamo la Asl, nella persona della Dott.ssa Magrini, per questo primo importante intervento che va nella direzione di potenziare il nostro Polo Ospedaliero».

SORA - Il Comune aderisce alla Giornata Nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo

Roberto De Donatis - La ricorrenza fa memoria della tragedia mineraria di Marcinelle, in Belgio, avvenuta l’8 agosto 1956.

Senato, l'ultima di Roberto Calderoli imbarazza anche Ignazio La Russa

Roberto Calderoli - Singolare intervento dell'esponente leghista durante la discussione in aula sulla doppia preferenza in Puglia.