27 Ottobre 2013

Grande vittoria della GZC Veroli 73-53 contro la capolista Brescia nell’anticipo del campionato di Legadue-Gold

La squadra di coach Marco Ramondino davanti al pubblico amico ha vinto e divertito contro la capolista Centrale del Latte Brescia con il punteggio punitivo per i lombardi di 73-53. Quello che i ragazzi della GZC hanno fatto vedere in campo è sicuramente uno spettacolo di basket che da tempo non si vedeva sul parquet del palazzetto di via Casaleno . Un primo parziale nel quale gli ospiti sembravano avere una marcia in più ma che alla fine è risultata mezza marcia, perché la regia di Tommasini e Rossi e i canestri dello stesso  regista verolano hanno portato la squadra ciociara a chiudere il primo parziale in vantaggio 13-12. Si riparte e Veroli prova la prima mini fuga grazie alle giocate di Blizzard  assai ispirato e con la mano calda da tre. Più volte la squadra giallorossa costringe l’attacco bresciano a spegnere l’azione sulla sirena dei 24’ mentre Ramondino gioca anche la carta sorpresa Giammò che con azione solitaria va a canestro con gli applausi spontanei dei tifosi.  I laziali raggiungono il massimo vantaggio in chiusura di parziale che si legge esattamente quasi  il doppio 41-22. Si torna sul parquet del Casaleno  con il tifo alle stelle da parte dei tifosi giallorossi he cominciano a credere che la loro squadra non abbia più timori riverenziali nei confronti della capolista Brescia di coach Martelossi  che in panca sembra avere degli scompensi respiratori surrogati da ampi sospiri per quello che succede in campo.  Giddens e compagni approfittano del calo di tensione, tra l’altro comprensibile, dei verolani e piazzano un break di 9-2 che li riporta in partita. Time out di Ramondino che riordina le fila e le idee dei suoi e la GZC ricomincia a sferzare il ferro con continuità con le folate a canestro di Cittadini e Samuels e le triple a pioggia di Blizzard e Casella, che rendono altresì innocue la manovre a canestro della Centrale che si infrangono tutte sul muro difensivo della squadra laziale, risultato del terzo parziale 54-35. Negli ultimi 10’ di gioco la squadra ciociara non deve fare altro che controllare la gara anche perché i tentativi bresciani sono  senza sostanza perché Veroli difende bene e con ordine e anzi attacca con la zona press i portatori di palla biancocelesti. Un Blizzard strepitoso lancia l’ennesimo siluro da tre, lo imita Giammò  e poi Samuel dalla lunetta fa 2/2, è la fine della gara che consacra la vittoria di Veroli con il punteggio di 73 – 53, tutto il resto è festa .

 

 

GZC VEROLI: Sanders 10, Cittadini 14, Rossi, Tommasini 6, Samuels 7, Giammò 7, Blizzard  12, Casella 10, Fabiani ne, Carenza 7. Coach Ramondino.

 

CENTRALE LATTE BRESCIA: Bushati 3, Slay 6, Procacci 3, Rinaldi 6, Loschi 9, Fultz 2, Di Bella 7, Cuccarolo 4, Giddens 13, Maspero. Coach Martelossi

 

Arbitri: Perretti di Napoli, Pierantozzi di Ascoli Piceno, Preganziol di Treviso.

 

Parziali: 13-12; 41-22; 54-35; 73-53.

Statistiche: Veroli tiri da due 20/47 – tiri da tre 9/18 – tiri liberi 24/30.  

Brescia tiri da due 21/56 – tiri da tre 2/17 – tiri liberi 9/12.

Rimbalzi: Veroli in attacco 4 in difesa 23. Brescia in attacco 5 in difesa 24.

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Peste bubbonica: nuovo allarme dalla Cina

peste bubbonica - Un bimbo di tre anni ha contratto il morbo nel sud del Paese.

Napoli, bambino si lancia dal decimo piano e muore. Aveva appena 11 anni

Napoli bambino - Il Dramma intorno alla mezzanotte nella zona di Mergellina.

4 Ristoranti di Alessandro Borghese a Frosinone. Quali saranno i locali partecipanti alla trasmissione?

https://granpa-yokohamafarm.com/ - Alessandro Borghese è stato avvistato stamani a Frosinone con il suo Peugeot Traveller.

pros and cons of homework on the weekends

Bando di concorso - Banca d'Italia seleziona 30 laureati in ingegneria e statistica per assunzioni a tempo indeterminato. Candidature online entro il 27 ottobre.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.