17 Marzo 2015

I danni del maltempo delle ultime settimane segnalati dai nostri lettori

In redazione ci sono arrivate, inviate naturalmente dai nostri attenti lettori, alcune foto e tante segnalazioni dopo le famose giornate di vento forte che ha danneggiato molte strutture e abitazioni in tutta la Ciociaria, Quel piccolo tornado ha fatto cadere molti  alberi e diversi pali di luce e telefono, ha distrutto capannoni e scoperchiato molti tetti delle abitazioni oltre a portarsi via cartelli pubblicitari e segnaletici. Per quanto riguarda appunto la città di Veroli, nel suo vasto territorio sono stati tanti i danni lamentati dai cittadini, alcuni di loro infatti ci hanno inviato alcune foto fatte dopo la bufera di vento. Molti dei cartelli che si trovavano alla curva di Aia Cianchetti sono volati insieme al vento, lungo via Parco della Rimembranza sono stati tanti i cipressi scavati con tutte le radici e molti residui di rami e fogliame secco e verde sono ancora lungo la strada, il cartello con l’indicazione del centro urbano di Veroli durante la due giorni di bufera ha mostrato due versioni, prima si è girato su se stesso come se non volesse più farsi vedere poi è caduto e ora giace a terra tutto rintorto.DSCN1567 In centro città il portone dell’ex Ospedale di largo Alfedena con la furia del vento si è addirittura aperto e ora è stato richiuso alla meno peggio con una catena assicurata da un lucchetto che in verità non è che sia molto sicuro. Uno dei nostri lettori ci scrive: “La lungimiranza politica si sa e’ “paziente” e deleteria ma aspettare che “Eolo”, Dio dei venti, ce ne mandi uno contrario per raddrizzare tutti i cartelli e la segnaletica, per continuare la potatura dei cipressi e per richiudere il portone dell’Ospedale, sempre che sia stato lui la causa di tutto, mi sembra esagerato e poco reale”.DSCN1598 – Un lettore ha inviato un commento molto tagliente: “ Ai giardinetti di Viale Roma e a quelli di Viale XXI Aprile e nel Piazzale Vittorio Veneto c’e di tutto e di più, cartacce, tabelle per terra, rami spezzati e pezzi di intonaci e tegole cadute per il forte vento, ma di un operaio comunale per pulire neanche l’ombra. Eppure tutte le mattine da quelle parti ci passano “insigni” professori, che forse preferiscono non vedere, qualcuno di loro poi la testa continua a tenerla ancora bassa, chissà perchè. Le pavimentazioni urbane con le loro mille buche che sono ovunque si guardi o si passi, ormai non meritano neanche più di essere citate. La rimodulazione del traffico e della segnaletica orizzontale e verticale in centro, dopo lo “scoop” iniziale e’ ferma al palo, in Via Aonio Paleario fin sopra la Rocca di S,Leucio si ha paura solo a pensarle le cose e bisogna ringraziare il comune per le erbacce tolte sotto il camminamento delle mura”. – I due commenti non fanno una piega e sono l’esatta fotografia dello stato in cui si trova da tempo la città di Veroli che non ha nessun controllo, soprattutto di notte quando molte “bande” di scellerati si divertono a distruggere quel che è rimasto dell’arredo urbano. L’amministrazione in carica da quasi un anno sta ancora lavorando a molti progetti ma sarebbe opportuno che alcune risorse vengano distribuite anche al rinnovamento e alla rinascita del centro urbano come immagine ma anche per quanto riguarda l’aspetto dell’economia in generale. Ma questa è un’altra storia!DSCN1477

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
Alessandro Borghese 4 Ristoranti: saranno questi i partecipanti di Frosinone e provincia?

Alessandro Borghese 4 Ristoranti - Il popolare chef e conduttore televisivo è stato "pizzicato" l'altro giorno nel capoluogo.

Bando di concorso in Banca d'Italia: requisiti, prove e come partecipare

Bando di concorso - Banca d'Italia seleziona 30 laureati in ingegneria e statistica per assunzioni a tempo indeterminato. Candidature online entro il 27 ottobre.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

http://crossathletik.tsv-ga.de/ - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.