1 Ottobre 2015

Il Comune di Veroli chiarisce alla stampa su due servizi: le mense scolastiche e l’attività del Polivalente

Il comunicato inviatoci dall’ufficio stampa del comune di Veroli vuole chiarire alcune notizie inesatte pubblicate da un quotidiano locale che si è interessato di due vicende importanti come le mense scolastiche e l’attività, che al momento appare ferma, dell’impianto del Polivalente di Piazzale Vittorio Veneto. La risposta dell’amministrazione comunale è molto piccata. – “ In merito agli articoli pubblicati da un quotidiano locale, di martedì 29 e mercoledì 30 settembre, nei quali l’anonimo articolista riportando dati inesatti né traeva conseguenze approssimative e superficiali ancorché d’effetto, ci vediamo per l’ennesima volta costretti ad intervenire per dare opportuna veridicità d’informazione ai cittadini-utenti, come di seguito riportato: nessuna polemica sta interessando gli Uffici Comunali per la distribuzione dei buoni pasto e del rinnovo degli abbonamenti per lo scuolabus. Le famiglie dall’inizio dell’anno scolastico stanno infatti provvedendo a definire con lo stesso Ufficio, nella massima tranquillità senza alcun eccesso né polemico né tantomeno di fastidio, la pratica di richiesta dei servizi e, quindi, previo pagamento ottenere la tessera di trasporto ed i buoni pasto. Si tratta di un semplice adempimento perché si tratta di servizi a domanda individuale e, quindi, solo il cittadino può attivare il Comune non è il contrario, come invece lascia trapelare il quotidiano. Nel medesimo articolo, altresì, si danno indirizzi (…gli articolisti fanno forse politica????..allora dovrebbero candidarsi e farsi eleggere al fine di verificare se riscuotono il necessario consenso per governare….) sulla gestione informatica del servizio. Il Comune sta valutando ogni possibile azione che possa portare ad uno snellimento delle procedure, specie quelle che possono essere attivate grazie all’ausilio dell’informatica, ma la realtà locale è ben diversa da quella dipinta dall’articolista. Le famiglie acquistano pochissimi buoni pasto per i loro figli, spesso per una settimana e cioè al massimo cinque buoni. Con l’introduzione della tessera magnetica, le famiglie sarebbero costrette ad acquistare un numero minimo di buoni pasto che sarebbe sicuramente più oneroso nell’immediato. Tagli minimi di buoni pasto magnetici non potrebbero essere inferiori ai cinquanta altrimenti l’economicità e lo snellimento delle procedure verrebbe meno. Ed assicuriamo, che in questi periodi di crisi, anche un esborso dilazionato nel tempo, come di fatto avviene nel Comune di Veroli, può agevolare una più razionale gestione economica familiare. Ciò non significa che non si devono ricercare novità. Ma sicuramente non si può rischiare di intraprendere iniziative che potrebbero diventare un boomerang in termini di efficacia, tanto da mettere a rischio sia l’erogazione dei servizi – un inadeguato numero di richieste porterebbe a non attivare i servizi – che il soddisfacimento dell’utenza, attenta alle novità ma anche alle modalità di erogazione dei servizi a cui può accedere. In merito, invece, al Polivalente, non si possono dare notizie distorte, tipo quella che la Provincia di Frosinone sarebbe il proprietario della struttura sportiva. L’articolista, che per l’ennesima volta non firma l’articolo (…è troppo semplice ricercare le responsabilità altrui e fuggire quotidianamente dalle proprie…..) ancora non è al corrente che il proprietario del Polivalente è il Comune di Veroli che, in prossimità dell’inizio del nuovo anno scolastico, a prescindere dal rinnovo della convenzione con la Provincia per l’anno scolastico in corso, ha consegnato le chiavi della struttura al liceo proprio per agevolare l’inizio delle attività didattiche. Il Comune di Veroli, durante il periodo estivo, ha effettuato anche interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sui servizi della palestra. Tutto ciò per preservare una struttura invidiata da tutta la provincia di Frosinone, altro che una delle più brutte dell’emisfero australe, come la definisce sempre l’articolista anonimo. Per il Comune di Veroli, quindi, possono svolgersi regolarmente le lezioni di educazione fisica nel Polivalente, così come si stanno svolgendo attività sportive da parte di società e associazioni dilettantistiche territoriali nel pomeriggio. Precisazioni queste dovute alla cittadinanza e che per l’ennesima volta dimostrano che le notizie avute dietro scrivanie o copiate per il tramite di qualche social (facebook?!?) senza riscontri oggettivi e soggettivi, portano solo a dare disinformazione”.- Questo il comunicato dell’Ufficio Stampa del Comune di Veroli che di fatto smentirebbe il collega del quotidiano locale. Noi naturalmente seguiremo la vicenda da vicino e daremo conto ai nostri lettori sulla reale situazione che coinvolge le due vicende in questione.

 

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Come vivere tre giorni da sogno nella Città Eterna spendendo una cifra ragionevole senza rinunciare alla qualità del soggiorno.

Coronavirus

SORA - 35enne straniero ricoverato in isolamento

ASL in contatto continuo con lo Spallanzani. Per l'INMI i sintomi dell'uomo non sono da Coronavirus.

NECROLOGI

È venuta a mancare Maria Pasqua Tersigni

Si è spenta in ospedale a Sora.

CRONACA

Superstrada Sora-Ferentino: tornano in funzione due autovelox

Occhi elettronici di nuovo "aperti" sulla trafficatissima superstrada che collega Sora all'autostrada Milano-Napoli.

POLITICA

SORA - Regolamento impianti sportivi, la nota dei 5 Stelle

Le dichiarazioni del consigliere comunale e portavoce Fabrizio Pintori.

SPORT

CALCIO - Sora in trasferta per allungare la serie positiva

Bianconeri di scena a Paliano. Obiettivo: continuare la risalita verso il vertice.