1 Marzo 2014

La Gruppo Zeppieri Veroli affronta la Fulgor Forlì in casa per un posto nei play off

Per la squadra giallorossa è l’ora della verità dopo una serie di sconfitte che ne hanno ridimensionato le velleità di piazzamento nella zona che conta della classifica, anche se i ragazzi della Gruppo Zeppieri Costruzioni Veroli possono ancora farcela a conquistare un posto play off se solo reciteranno bene la loro parte in questa fase cruciale del campionato ma soprattutto nella gara contro la Fulgor Forlì che vorrebbe dire intanto aver raggiunto la salvezza. Potrebbe essere una gara tutta in discesa per i verolani perché la penultima posizione in classifica dei romagnoli fa pensare positivo, ma non è così, perché Eliantonio e i suoi compagni sperano ancora di potersi salvare e quella convinzione, mista alla rabbia che avranno in corpo, potrebbero essere due armi letali per i ciociari che a cominciare da subito devono cambiare atteggiamento in campo, usare molto la testa, perdere meno palloni, cercare di infilare i tiri dalla distanza che in questi ultimi tempi sono mancati, curare molto la fase difensiva e la presenza di spirito, ma soprattutto, come dice una massima sportiva, gettare il cuore oltre l’ostacolo.  Coach Marco Ramondino durante la settimana ha cercato di mettere in testa ai suoi ragazzi questi aspetti, che sono gli ingredienti giusti per poter ricominciare a vincere, a fare risultato, anche perché se la squadra non è maturata adesso che mancano sette giornate alla fine della regular season non cè più tempo per riflessioni lunghe. Non vogliamo credere che Sanders e compagni stiano frenando per qualche motivo che conosciamo bene anche noi,  perché per quello che ha fatto vedere il team giallorosso fino a poche settimane fa, tutti erano autorizzati a dire che quella verolana era una squadra che poteva vincere il campionato e questo lo diciamo senza troppi giri di parole, per questo la società, gli sponsor e tutti quelli che vogliono bene al basket Veroli, devono fare tutti gli sforzi possibili per far tornare a vincere la GZC. Il tecnico di Avellino ancora una volta si rivolge alla tifoseria, al pubblico che ama il basket, al quale chiede un aiuto concreto perché contro Forlì la squadra deve giocare una gara concentrata, mettendoci il cuore e tanto entusiasmo, per cui il pubblico è chiamato a dare una spinta ai ragazzi in  giallorosso che devono tornare alla vittoria a tutti i costi. La squadra della terra di Romagna arriva a Veroli con l’intenzione di giocarsi la gara della vita e rimanere in corsa per la salvezza, per la squadra del presidente Masoni, che dall’inizio del torneo ha vinto soltanto sette partite a fronte di sedici perse, quella di Veroli è l’ultima spiaggia, per questo motivo capitan Rossi e compagni dovranno stare molto attenti ad un eventuale scatto d’orgoglio di un avversario che nonostante la scomoda posizione di classifica è capace di non mollare per tutti i 40’ di gioco. Dicevamo che mancano sette giornate alla fine della regular season, sette finali, di cui quattro in casa e tre in trasferta da giocare con la dovuta concentrazione, se si vince contro Forlì la salvezza è matematica, per il resto ci sono partite sicuramente abbordabili da qui alla fine del campionato, tra cui quelle con Jesi e Imola, ma mai vendere la pelle dell’Orso prima che venga abbattuto. Palla a due alle 18 come di consueto alzata dagli arbitri: Claudio Di Toro di Perugia, Mauro Ceratto di Castellazzo Bormida (AL), Marco Pisoni di Gorgonzola (MI).

Gianni Federico

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
SPONSOR

Tutti i numeri di un anno magnifico nell'intervista all'amministratore unico, dott. Ennio Mancini, ed al Direttore, Orlando Pizzuti.

SPONSOR

Il 2019 è stato l'anno delle conferme e degli obiettivi raggiunti per l'azienda che si occupa di assistenza familiare.

SPONSOR

Promozione valida fino al 13 Dicembre 2019.