2 Novembre 2013

La GZC Veroli affronta l’altra capolista Aquila Trento: due protagoniste della Legadue-Gold che vogliono mantenere il primato

Quello che vuole fare da grande la GZC Veroli è ormai chiaro,  vuole essere una delle protagoniste del campionato di Legadue-Gold, sempre però rimanendo coi piedi per terra, come ripete spesso  coach Marco Ramondino, che oltre ad essere un tecnico capace e preparato è un uomo umile e generoso nel giudicare l’operato della sua squadra.- “ Partita durissima come ci aspettavamo quella giocata contro i piemontesi di Casale Monferrato – ha detto in una intervista il tecnico avellinese –  abbiamo avuto momenti difficili e di grosse difficoltà durante la gara,  la squadra però  in quei momenti come in altre occasioni tranne contro Trapani non perde la compattezza e rimane serena. Ora ci attendono due gare importanti,Trento in casa e il derby con Ferentino fuori casa, avremo tutto da perdere sulla carta ma vale la pena rischiare e ce le giocheremo entrambe alla pari ”. –  La squadra ciociara è la vera rivelazione del torneo,  lo ha dimostrato anche nel turno infrasettimanale giocando una gara intelligente  in quel di Casale contro la Novipiù, una partita che coach e giocatori hanno saputo leggere e interpretare bene, portando a casa una vittoria che vale oro e il primo posto in classifica. Ora però bisogna pensare al prossimo avversario, l’Aquila Trento, capolista anch’essa, che vuole sicuramente rimanere tale,  la squadra di coach Maurizio Buscaglia sulla  strada della trasferta nel Lazio, incontra la GZC che non ha nessuna voglia di aprirgli un varco e che giocherà  una  partita come ha sempre fatto dall’inizio del campionaro.  L’Aquila Trento ha un roster di tutto rispetto e arriva a Veroli dopo la vittoria contro Verona 76-70,  nel suo bagaglio tecnico ci sono diversi giocatori che possono fare la differenza: la guardia americana di Syracuse  Brandon Triche che domenica e andato in doppia  doppia  con 31 punti, l’ex Jaquawn  Elder che i tifosi verlani conoscono bene e che   viaggia sempre in doppia cifra, l’Italiano  Pablo Forray  un playmaker che tira spesso prima dell’arco. Sul versante giallorosso  Alessandro Cittadini e Giovanni Carenza dovranno lottare sotto canestro in un duello  con le  torri trentine,  Luca Lechthaler e Lorenzo Molinaro, come pure Jamar Sanders che giocherà nell’1 vs 1 con Davide Pascolo, uno che si muove bene in campo. Cittadini tira a canestro La GZC Veroli dunque è pronta per la prossima battaglia agonistica contro una squadra che non scende in Ciociaria solo per fare una passeggiata, per questo coach Ramondino ha fatto lavorare sodo i suoi in settimana, con dovizia di particolari, la lucidità ad esempio nelle situazioni di pick & roll, l’apertura ai tiri fuori dall’arco del cecchino Blizzard, di Carenza e di Casella, le penetrazioni di Sanders, la tecnica e la sveltezza di Samuel, tutta gente che ha molti punti nelle mani. La lucidità e la serenità dei ragazzi della GZC  li fa diventare squadra, un gruppo che capitan Rossi  insieme all’altro regista Tommasini sanno gestire distribuendo assist che poi portano frutto, insomma, due che di pallacanestro se ne intendono, il resto è affidato al pubblico e ai tifosi che si spera siano sempre più numerosi a sostenere la squadra giallorossa che quando sente il calore e il tifo da il meglio di se stessa. E’ una questione fisiologica! Si torna a giocare come di consueto alle 18,00  e gli arbitri designati per dirigere l’incontro sono:  Beneduce di Caserta, Fabiani di Lucca, Saraceni di Bologna.

Le formazioni: VEROLI: Sanders, Cittadini, M. Rossi, Tommasini, Giammò, Samuels, Blizzard, Casella, Carenza, Mengue Ondo, Fabiani. Coach Marco Ramondino

TRENTO:  Triche, Bailoni, Pascolo,  F. Rossi, Forray, Fiorito, Molinari, Poltroneri, Valer, Elder, Lechthaler, Spanghero. Coach Maurizio Buscaglia.

Gianni Federico

Foto basket veroli

Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a redazione@ciociaria24.net o telefonare al Numero Verde 800-090501.
https://tantrumrecords.net/

Eutanasia - Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Eutanasia - Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Lattoferrina Coronavirus - Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e gli altri" su Cusano Italia TV.